IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano: ladri rubano libri da una libreria, ma poi li restituiscono

Dietro il gesto c'è forse lo scarso amore per la lettura o, più facilmente, la difficoltà evidente nel piazzare un “pezzo” difficile come un libro

Più informazioni su

Loano. Non sono forse appassionati di letteratura né amanti della lettura i ladri che l’altra notte hanno rubati due decine di libri dalla libreria “LoaLibri” di corso Europa a Loano.

I malviventi hanno colpito nella notte tra sabato e domenica. Dopo aver forzato una finestra ed essere penetrati all’interno dell’attività commerciale, i rapinatori si sono diretti decisi verso il registratore di cassa e hanno messo le mani sul contante contenuti in esso.

Non soddisfatti delle poche decine di euro sulle quali sono riusciti a mettere le mani, i ladri hanno rubato alcuni volumi di narrativa (tra l’altro in edizione economica) e perfino la mensola di legno su cui erano appoggiati. Dopodiché se la sono data a gambe passando per la stessa via da cui erano entrati.

Ad accorgersi del furto, ieri mattina, è stata la proprietaria della libreria Carla Bruno: “Quando sono entrata in negozio – racconta – ho visto che c’erano alcuni libri per terra. Quindi ho alzato lo sguardo e ho visto che da un muro era stata staccata una mensola ed erano stati portati via anche i libri”.

carla Bruno loa libri schettino

La donna ha subito allertato i carabinieri, dopodiché ha cominciato a riordinare il negozio. E qui è arrivata la prima sorpresa: “Dietro alla mia libreria c’è un vicolo chiuso – spiega ancora – Qui ho trovato alcuni dei libri e anche la mensola di legno che mi erano stati rubati”.

Una bella sorpresa per la libraia loanese: “Mi ha fatto piacere recuperare parte del bottino. Almeno ho risparmiato il costo del falegname che avrebbe dovuto ricostruire la mensola e quello dei libri mancanti”.

Ma non finisce qui: “Oggi – racconta ancora Carla – è venuto da me uno degli operai che sta lavorando al cantiere che si trova dietro la mia libreria. Mi ha detto di aver trovato alcuni libri e voleva sapere se fossero miei. Ho dato un’occhiata e mi sono resa conto che erano proprio quelli che mi erano stati rubati”.

Insomma, gli insoliti ladri che l’altra notte hanno colpito la libreria indipendente “LoaLibri” hanno dapprima rubato alcuni libri e poi li hanno restituiti, come di solito si fa in biblioteca e non in una libreria.

Resta da capire cosa abbia spinto i malviventi ad agire così, se l’eccessivo ingombro della refurtiva, lo scarso amore per la lettura o, più facilmente, la difficoltà evidente nel piazzare un “pezzo” difficile come un libro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    I libri li comprano in pochi, 10 o 20€ preferiscono spenderli per uno spinello…vuoi mettere con la cultura?! Inoltre la sera dopo l’orario d’ufficio vedi le librerie affollate…sì ma di gente che si legge a scrocco 20 pagine ogni giorno del libro preferito. Ed in una settimana ecco che possono vantarsi di aver letto…l’ennesimo libro. I furbastri pseudo-intellettuali: brutta specie.