IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Foto aree con droni, un corso al Campus Universitario di Savona

Il corso ha una durata di 260 ore totaliè comprende teoria, attività di laboratorio con simulatore di volo 3D

Savona. Nell’ambito della Linea 3 Asse 3 del Programma Operativo Regione Liguria 2014/2020 – Fondo Sociale Europeo – è in programma dal prossimo mese di maggio, presso la SPES S.c.p.aCampus Universitario di Savona, il“Corso di Specializzazione in metodologie, tecniche e strumenti per riprese aeree pilota droni” dedicato a diplomati disoccupati e occupati over 55.

Quella dell’operatore di riprese aeree con i droni è infatti una delle nuove figure professionali che si affacciano nel mondo del lavoro e che prevede l’impiego non solo nel mondo della cinematografia e nei campi ad essa collegati, ma anche in ogni attività che necessita di riprese aeree come rilevamenti di territorio, terreni, acqua, ambiente, edifici ed infrastrutture, con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR), comunemente chiamati droni. Sono, inoltre, attività che prevedono una notevole riduzione di costi da parte degli studi e delle aziende che si avvarranno della consulenza di questo tipo di operatore specializzato. La figura professionale in uscita avrà le competenze e le abilità di un montatore di ripresa e di un cameraman, sarà quindi in grado di effettuare il settaggio della strumentazione per le riprese cinematografiche e televisive e di effettuare tali riprese.

Rilevante, infine, è la novità del tipo di corso, dal momento che si tratta di un’offerta formativa ancora poco presente, nel panorama regionale e nazionale, sia in ambito pubblico che privato,e che permetterà agli studenti che porteranno a termine il corso, di acquisire anche tutte le competenze necessarie per sostenere l’esame per il conseguimento della patente ENAC per pilota di droni (Edizione 2- emendamento 1 del 21.12.2015). Si ricorda infatti che presso il Campus di Savona,  l’Università di Genova è stato il primo Ateneo statale ad organizzare un corso per pilotaggio di droni con certificazione Enac (Regolamento del 16 luglio 2015).

Fino al 2 maggio è possibile fare domanda per i 15 posti disponibili per disoccupati diplomati e occupati over 55. Il corso è organizzato in collaborazione con il Dibris – Università degli Studi di Genova, con la Fondazione CIMA (Centro Internazionale per il Monitoraggio Ambientale), con scuole di addestramento volo SAPR riconosciuti da ENAC (Aeroclub Palli, North-West), oltre che con importanti aziende operanti nei settori delle riprese televisivi ed aeree (SKY, E-Motion, We-Tech, ecc.). Il direttore del corso è il professor Gianni Vercelli

Il corso, della durata di 260 ore totali comprensive di teoria, attività di laboratorio con simulatore di volo 3D, esercitazioni pratiche di pilotaggio con droni da addestramento, prevede un Esame finale, superato il quale sarà rilasciata la specializzazione in tecnico degli apparati audio-video e della ripresa video-cinematografica– pilota droni (Classificazione istat 3.1.7.2.1)

Per accedere al corso gli interessati dovranno presentare apposita domanda di iscrizione unitamente ad un curriculum vitae in formato europeo entro le ore 24.00 del 2 maggio 2016. Costituirà titolo preferenziale il possesso di una laurea triennale o specialistica ed esperienze documentate in campo fotografico, cinematografico, televisivo, dello spettacolo e della cultura.

Per accedere al corso gli interessati potranno ritirare, compilare ed inoltrare apposita domanda di iscrizione presso la SPES S.c.p.a – Campus Universitario di Savona – Via A. Magliotto, 2 – 17100 Savona tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.