IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, degrado e rischi strutturali per il futuro deposito dei mezzi AIB e di protezione civile fotogallery

Un magazzino per il deposito di mezzi AIb e di protezione civile in zona esondabile

Finale L. Altra situazione di degrado a Finale Ligure. Ambientalisti e Movimento 5 Stelle finalese, oltre che i residenti della zona, hanno già protestato pubblicamente per la situazione dell’edificio che, nelle intenzioni del Comune, sarà adibito al ricovero dei mezzi di protezione civile e AIB di Finale Ligure situato in via Fiume, di fronte al Liceo Scientifico.

L’edificio, di proprietà delle Acque Minerali di Calizzano dovrebbe passare di proprietà del Comune (che però non ha i soldi per l’acquisto) entro tre anni dalla concessione rilasciato per utilizzare la struttura, risulta da tempo essere fatiscente e pericolante: già in passato si sono verificati episodi di caduta di calcinacci e parti della grondaia, inoltre non ci sono più infissi e finestre, una struttura abbandonata alle intemperie, con solo una saracinesca che permette l’ingresso e l’uscita dei veicoli. Inoltre, anche la travi portanti della struttura sono pericolanti.

“Il futuro magazzino è posizionato in una zona a rischio esondazione in quanto a pochi passi scorre il torrente Aquila. La cosa singolare di questa situazione è che per accedere al magazzino bisogna transitare su un ponte che in caso di alluvione sarebbe di fatto impraticabile, con il rischio di non poter accedere alla struttura e con i veicoli che in emergenza resterebbero, quindi, fermi e bloccati” affermano alcuni residenti finalesi.

Nell’edificio sarebbero già stati posizionati tre mezzi, in attesa di ultimare un definitivo trasferimento: “Una situazione paradossale che va risolta in tempi brevi ed è assurdo che il Comune voglia posizionare lì il magazzino dei mezzi AIB e di protezione civile” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.