IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ernesto Schivo (Bagni Marini): “I Meteoman terroristici creano solo danni alla Riviera”

E' l'eterna guerra tra previsori e operatori turistici i quali invitano i turisti ad informarsi telefonicamente prima di mettersi in viaggio

Alassio. “Temporali, grandine e neve sul weekend del Primo Maggio”. La notizia diffusa sui portali delle previsioni del tempo ha scatenato la viva reazioni degli operatori turistici di Alassio, soprattutto di quelli balneari che da domani ricominciano la stagione.

“Ancora una volta il Signor Adriano Sanò , cosidetto “meteo man” fa del terrorismo meteorologico non suffragato assolutamente dai fatti come tutti possono vedere di persona – sottolinea Ernesto Schivo, presidente dell’Associazione Bagni Marini – La situazione di Alassio è quella che vedete in fotografia se avete avuto la sfortuna di non venire a causa delle previsioni del Meteo.it”.

Secondo Ernesto Schivo “il problema non sono i contenuti che possono anche essere sufficientemente corretti, sono i titoli terroristici che danneggiano il turismo. Un conto è scrivere possibili precipitazioni a partire dal 1 maggio e un conto è urlare (perchè il tutto maiuscolo equivale ad urlare) temporali, grandine e neve sul weekend del primo maggio (che è notorio comincia il 29 aprile venerdi)”.

Tuona contro i previsori del tempo anche Americo Pilati, presidente regionale di Federalberghi: “Spesso assistiamo ad una situazione a dir poco vergognosa. Più volte ho sottolineato come sia necessario dividere la Liguria in tre zone differenti proprio per non non generare confusione. Il clima del levante è differente da quello di Genova e lo è ancor di più con la Riviera dei Fiori. Oggi ad esempio a ponente c’è il sole. Ho sentito tanti colleghi albergatori e giustamente sono arrabbiati. Sarebbe da chiedere i danni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lupo

    Il meteo locale che seguo,Limet,ha dato prova di assoluta imparzialità e precisione,non altrettanto posso dire circa ilmeteo.it:non ho visto neppure in lontananza il ciclone Medusa,ed ecco che arriva Medea!
    E’ facile farsi tentare dalla sensazionalità nel comporre titoli,il classico giornalismo da comari.

  2. Scritto da El Rey del Mundo

    Allora fate una convenzione con il meteo regionale: sole fisso dal 15 giugno al 30 settembre 2016. Se poi è nuvolo o piove non importa, l’importante è “intortare” i turisti. Per informazione comunque i turisti meno “fessi” già da un pezzo non guardano i meteo locali perché palesemente già di parte (dalla vostra).