IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo: il resoconto del fine settimana foto

Cairo Montenotte. La vittoria dell’Under 16 maschile, un successo e una sconfitta per l’Under 14 maschile, la battuta d’arresto per l’Under 14 femminile, la bella partita degli Scoiattoli. Riviviamo, nei resoconti redatti dalla società, il fine settimana del Basket Cairo.

Under 16 maschile: Cairo chiude in bellezza con un dubbio

Finisce con una vittoria mai in discussione e frutto di una buona prestazione il campionato del Basket Cairo. A farne le spese il Basket Andora che viene letteralmente travolto dalla vena dei cairesi, questa volta tutti pronti e carichi a mille alla palla a due. Neanche la zona ospite nella seconda frazione riesce ad arginare il gialloblu che arrivano all’intervallo sul 39-14. Il ritmo cala solo nella terza frazione quando anche Cairo passa a zona per provare ad avere in campo un quintetto molto alto, continuando ad aumentare il vantaggio, ma nella quarta frazione si riprende a difendere e a correre e la patita si chiude senza sussulti. Con questa vittoria Cairo consolida la terza piazza ma non può non rammaricarsi sul latte versato ovvero le colpevoli sconfitte a Vado e in casa col Maremola alle quali aggiungere l’occasione non sfruttata a Varazze contro la capolista, partite che con un esito diverso avrebbero garantito ai gialloblu di essere la migliore tra le terze dei tre gironi regionali, mentre il vantaggio sembra essere per le squadre in lotta nel girone D.

“E’ stata una annata comunque positiva e non ancora terminata perché ora ci dedicheremo alla Coppa Liguria che ci permetterà di ragionare in anticipo sulla stagione futura e sulle forme con la quale la collaborazione tra Cairo e Ceva può continuare proficuamente -afferma coach Spedaliere che aggiunge – E’ un peccato però che questo gruppo nonostante i nuovi stimoli e i miglioramenti di alcuni giocatori e mediamente di tutto il gruppo, non abbia ancora acquisito la capacità di impegnarsi con costanza in allenamento e aumentarne intensità e qualità. Ovviamente l’incostanza in allenamento si è tramutata in campo con prestazioni distratte e imprevedibili mentre in tante altre occasioni il gruppo ha mostrato ottime capacità e grandi margini di miglioramento. Bisognerà quindi ragionare su come stimolare in futuro tutti ragazzi a migliorare l’approccio all’allenamento e l’abitudine all’impegno costante, qualità che formano prima uomini oltre che atleti e che giustificano l’impegno delle due società,dei genitori e dello staff che insieme si sono adoperati per far funzionare le cose”.

Basket Cairo – Basket Andora 64 – 31 (23-7;39-14;52-19)
Basket Cairo: Baccino, Beltrame 2, Perfumo 2, Sciandra 2, Spedaliere 14, Bazzelli 10, Guallini 18, Fachino, Pisu 3, Zunjanin 3, Kokvelaj 9. All. Spedaliere, aiuto All. Maggiolo.
Basket Andora: Luise, Valle, Indelicato 3, Dell’Oriente 5, Poggi, Nattero 4, Forconi 10, Sodano 9, De Ras. All. Ciccione, aiuto All. Piazza.

Gli Under 14 travolgono il Maremola

Nell’incontro pre-pasquale dello scorso martedì sera bastano pochi minuti del primo quarto per mettere in congelatore il risultato contro gli ospiti del Maremola. Già dalla palla a due iniziale gli Under 14, nati dal sodalizio valbormidese/cebano ad inizio stagione, partono con intensità straordinaria e stordiscono gli avversari con un pressing difensivo asfissiante che porta immediatamente i frutti creando già nei primi minuti un break importante che gli avversari non riescono a limitare. I gialloblu padroni di casa recuperano palloni ed impediscono facili conclusioni; per tenere alto il ritmo coach Vignati inizia le rotazioni del quintetto in campo molto presto, così da avere sempre giocatori freschi ed in grado di giocare a ritmi elevati.

La luce faro degli ospiti si spegne molto presto, forse prima di quanto prevedibile, e con un parziale che a fine primo quarto è di +31 a favore dei valbormidesi il resto della partita può considerarsi pura accademia, con i nostri ragazzi che, senza strafare, amministrano il risultato, incrementando comunque ulteriormente il divario ad ogni quarto. Gli Under 14 nel corso dell’incontro superano il traguardo dei 1000 punti complessivi segnati in campionato nella stagione e si godono ora un po’ di riposo per il periodo pasquale, durante il quale però non sono previste pause negli allenamenti, in vista dell’insidiosa trasferta che li vedrà impegnati in casa del Bordighera; squadra che nel girone di ritorno sta alternando prove opache ad altre decisamente migliori e quindi sarà importante arrivare a questa sfida preparati e concentrati.

Basket Cairo – Pol. Maremola 91–27 (38-7,15-8,16-6,22-6)
Basket Cairo: Bottura 9, Rebasti 21, Siboldi 2, Zitta 12, Perfumo 6, Ogici 14, Marenco 20, Facelli, Cavallero, Arrighini 7.

A Bordighera Under 14 maschile irriconoscibile

Se doveva esserci una giornata in cui tutto poteva andare storto, quella di domenica a Bordighera è sicuramente tra le maggiori candidate al titolo. Già l’orario fissato per l’inizio della gara, le 14 di una domenica pomeriggio, sapendo che l’altra squadra deve farsi un’ora e mezzo di viaggio partendo all’ora di pranzo la dice lunga sugli “artifizi sportivi”, se poi ci si mette anche la poca concentrazione in campo, una serie di forzature ed errori gratuiti, la sfortuna, i canestri che sembra di non riuscire a buttarci dentro una pallina da tennis e non voglio commentare sull’operato dei direttori di gara; metti tutto insieme nella stessa partita e la frittata è fatta. La partenza sembra buona, ma dopo i primi minuti di gioco dove le due squadre sembrano equivalersi, iniziano una serie di errori gratuiti che possiamo anche chiamare conclusioni poco fortunate, ma di fatto mentre i padroni di casa giocano prettamente in contropiede come nella gara di andata, i ns. ragazzi non riescono a far correre la palla, sprecando allo stesso tempo molte energie. E dire che occasioni sia dal campo che dalla lunetta ce ne sono state, ma le percentuali al tiro sono da inverno inoltrato.

Francamente non c’è molto da dire di una prestazione incolore di una squadra che ha fatto vedere nella stagione prestazioni ben diverse da quella di domenica, se non un tentativo di ricucire il divario quando ormai sembra essere troppo tardi; ancorchè arrivati sul -8, dopo essere stati per quasi 3 quarti anche a -20, sono sufficienti un paio di decisioni discutibili a favore di una squadra piuttosto che un’altra a bloccare ogni tentativo di recupero. Ovviamente non possiamo recriminare per un risultato che è anche il frutto di tante disattenzioni ed errori; sappiamo bene che, se sei più forte, soprattutto in tresferta, lo devi dimostrare e non possiamo permettere agli avversari di essere abbastanza vicini o sopra nel punteggio da consentirgli di creare bagarre, perché si sa che “l’aiutino” ci può sempre scappare. A due gare dal termine della stagione regolare, tra l’altro non facili, le possibilità di disputare i playoff sono ormai appese ad un filo ed ai calcoli matematici degli addetti alle classifiche avulse. L’obbiettivo rimane comunque quello di continuare a lavorare per migliorare sempre e magari riuscire a tirar fuori un po’ di cattiveria agonistica che non guasta mai.

Bordighera – Basket Cairo 65–50 (17-6,16-17,17-11,15-16)
Basket Cairo: Bottura 10, Rebasti 14, Siboldi 2, Zitta 2, Perfumo 3, Ogici 16, Marenco 3, Facelli, Cavallero ne, Arrighini.

Under 14 femminile: le Towers Girls si arrendono a Castelnuovo Scrivia e ad un pizzico di sfortuna

Purtroppo è bastata una settimana alla difesa cebana per dimenticare come limitare l’attacco di Castelnuovo, e ci sono voluti ben due quarti per ricordare alle Towers Girls come frenare l’esuberanza e l’energia di Repetto e compagne. Ceva fa scappar via le ospiti e si complica quindi una partita che per essere vinta dalle T-Girls avrebbe dovuto avere nelle prime frazioni un andamento diverso. La gara si complica ancora di più quando a metà secondo quarto, Ceva a causa di una testata sul parquet perde per quasi tutta la gara Nafi Niang, migliore realizzatrice nella gara di andata, che abbandona il campo prima ancora che possa bucare almeno una volta la retina avversaria. Le Towers Girls vengono tenuta a galla dalla forza di volontà della capitana Beatrice Moisa e sull’altro fronte risponde la Quintiero. Dopo l’intervallo alla difesa cebana torna la memoria e la gara sembra potersi riaprire ma nell’ultima frazione le ospiti si mostrano solidissime e ciniche sfruttando al meglio il vantaggio accumulato nella prima parte della gara. Un po’ di paura a fine gara per Nafi Niang che nel dopo partita accusa un forte mal di testa e finisce la sua domenica sotto osservazione al pronto soccorso, fortunatamente senza nessun problema. Ora alle T-girls mireranno alla Coppa Piemonte, trofeo riservato alle quattro squadre eliminate nel primo turno playoff e quindi dovrebbe essere la Cestistica Biellese il prossimo avversario in semifinale mentre l’altra semifinale vedrà la sfida tra Eteila Aosta e Azzurra VCO Omegna.

Playoff Under 14 – gara 2
Reviglio Towers Girls – BCC Castelnuovo Scrivia 46-58 (10-17;22-36;38-47)
Ceva: Moisa Alexandra 7, Niang, Moisa Beatrice 16, Rebuffo 3, Carle 12, Merlino, Akhiad, Tamagnone, Scianaro 2, Perfumo, Pregliasco 4. All. Spedaliere.

Super Scoiattoli

Continua sempre alla massima potenza il cammino per i nostri giovanissimi atleti del basket Cairo! Giusto domenica, hanno ospitato tra le mura di casa il fortissimo Cogoleto, che non ha lasciato neanche un tempo ai nostri ragazzi, senza abbattersi, però, hanno continuato a giocare divertendosi. Nonostante il punteggio, il morale non si è incrinato, coach Oliva rimane soddisfatta del suo gruppo, lodando la ricerca continua del gioco di squadra. Tutti pronti a tornare in palestra per migliorarsi sempre più.

Gli atleti: Addis Andrea, Callegaro Leonardo, Casanova Edoardo, Fracchia Nicolò, Giordano Alberto, Giribone Giacomo, Grenno Arianna, Grillo Chiara, Guzzone Giulio, Matarazzo Matteo, Pregliasco Nikki.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.