IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alessandro Gozzi si scusa con “Noi per Savona”: “Vi voglio incontrare”

Disponobile a trascorrere il tempo con la lista di Daniela Pongiglione:"Amarezza per la mia caduta di stile, della quale penso mi ricorderò a lungo"

Savona. Gozzi su Fb si è detto dispiaciuto per l’episodio, rispondendo ad un post di Angelo Catanzaro che “da giovane storpio democratico, candidato per il Pd” si è augurato che Guido Alessandro Gozzi, dirigente del Pd torinese, “se fossero vere le sue dichiarazioni sia sospeso dai suoi incarichi istituzionali e magari venga a passare un po’ di tempo con noi candidati con disabilità”.

“Per quanto estrapolato e fuori contesto da gente che non conosco, il termine che ho scritto è molto sgradevole, davvero non mi appartiene. Ciò detto la mia è stata davvero una caduta di stile. Sono disponibilissimo a passare tutto il tempo con voi”, è la risposta di Gozzi investito da un polverone mediatico tra Piemonte e Liguria.

“E’ una pessima battuta per cui devo assolutamente domandare scusa. Sono mortificato al massimo. Mi scuso con la persona a cui avrei rivolto la mia attenzione, soprattutto mi scuso in generale con chiunque soffra di una disabilità – dice ancora Gozzi che ha ricevuto anche istanze di dimissioni dopo il suo intervento – . La mia cultura non è quella che la sgradevole battuta può avere espresso – precisa ancora il dirigente del Pd – Tutto è successo al termine di un lungo scambio telefonico di vedute, poi concluso su facebook a tarda sera con una mia storica amica savonese. Eravamo nella solita discussione relativa al basso contrasto tra fazioni della stessa area politica che sta caratterizzando la campagna elettorale a Savona. Amarezza per le solite diatribe della sinistra. Amarezza maggiore per la mia caduta di stile, della quale penso mi ricorderò a lungo”.

Di contro il segretario cittadino del Pd Barbara Pasquali prende le distanze dal “collega di partito”. “I social network sono lo ‘sfogatoio’ dove ognuno si sente libero e legittimato a dire ogni nefandezza. Disapprovo l’accaduto, con ciò dicendo che la stupidità non ha colore politico”.

Il candidato sindaco del Pd Cristina Battaglia aggiunge: “Considero estremamente gravi le parole utilizzate da Guido Alessandro Gozzi nel commentare la presenza di una persona diversamente abile nella lista ‘Noipersavona’ a sostegno di Daniela Pongiglione. Sono molto amareggiata che questo episodio sia accaduto ed entrato nella cronaca di questa campagna elettorale. Il rispetto delle persone deve venire prima di ogni altra cosa. L’impegno del Partito Democratico per promuovere e rafforzare i diritti di tutti non viene certamente messo in discussione da questo increscioso episodio. Quanto accaduto però conferma che dobbiamo impegnarci ancor di più per combattere le barriere del pregiudizio e dell’ignoranza”.

Dal canto suo, la candidata del centro-destra Ilaria Caprioglio esprime “solidarietà al militante di ‘Noi per Savona’” e aggiunge: “Una competizione elettorale, per quanto accesa e animata, non può lasciare spazio a offese e discriminazioni. Dopo le necessarie scuse, ci auguriamo che si abbassino i toni del dibattito, e che sia garantito il rispetto dell’avversario”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Lacrime di coccodrillo !