IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, fermata auto sospetta: sequestrati 3 kg di hashish, un arresto

Fuggi fuggi degli spacciatori, ma gli agenti sono risaliti al conducente grazie a delle multe trovate nella vettura

Albenga. Dopo una serrata attività d’indagine e controlli sul territorio albenganese la Polizia di Stato del commissariato alassino ha sequestrato circa 3 chilogrammi di hashish e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un cittadino straniero, in Italia senza fissa dimora, responsabile del reato di traffico di sostanza stupefacente.

Erano le 4:15 di ieri quando un’autovettura in transito in Viale Pontelungo ad Albenga ha attirato l’attenzione della volante. A bordo dell’auto sospetta alcune persone, di apparenti origini straniere: il conducente, alla vista della polizia, ha accelerato l’andatura, fino a che in via Dalmazia ha fermato repentinamente il veicolo e, insieme ai passeggeri, è fuggito, facendo perdere le proprie tracce.

Controllando l’auto abbandonata gli agenti hanno scoperto 34 panetti di hashish, sostanza stupefacente che è stata sottoposta a sequestro, 3 kg in tutto. L’attività investigativa messa in atto ha consentito poi l’individuazione e il successivo fermo del cittadino straniero, Ahmed El Hamdaoui, marocchino nato nel 1987, pregiudicato per reati specifici, il conducente della vettura che è stato fermato a seguito dei controlli da parte degli agenti su alcune multe rinvenute all’interno della vettura abbandonata durante la fuga.

Sono in corso ulteriori indagini da parte degli investigatori per risalire agli altri occupanti della vettura. Ahmed El Hamdaoui è stato invece rinchiuso in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    E’ vero – ma i falsi moralisti diranno che questa è povera gente che scappa dalla guerra !e che quindi va aiutata.
    ..pregiudicato in Italia senza fissa dimora..la dice lunga.

  2. Scritto da NoNickNoName

    I risultati ottenuti nell’ultime mese da carabinieri polizia e guardia di finanza sono li a dimostrare, chiaramente, quello che i cittadini han sempre denunciato…e cioè che prima non c’erano controlli e che questi son ben fatti i risultati ci sono….. eccome se ci sono. basterebbero sei mesi di controlli serrati e dimezzi (a dir poco) il giro di malavita. Vediamo se questo è realmente nelle intenzioni oppure no….