IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze come le Hawaii, evoluzioni e spettacolo per gli appassionati del surf fotogallery

Situazione climatica favorevole che potrebbe aiutare il rilancio della Riviera di Ponente

Più informazioni su

Varazze. Undici giorni di fila su una tavola da surf, armato di pagaia per cavalcare onde che, in questi giorni di belle mareggiate, sono il massimo per Federico Piccinaglia, 43 anni di Stella, di professione bagnino e istruttore di Sup, che ha partecipato ai campionati del mondo di “sup” alle Hawaii e in Francia nel 2010 e 2011 e mondiali di surf Longboard nel 2000.

Il tratto di mare che preferisce, lui che le onde le “doma” da 25 anni, è quello nei pressi della foce del Teiro. E in quel punto della costa che Federico e gli altri “pazzi” della tavola da surf si ritrovano per dare spettacolo e divertirsi.

“Il surf mi rigenera. Cerco di trasmettere da anni la mia passione per il mare e la vera essenza del cavalcare le onde. Qualcuno mi giudica anche se non mi conosce – dice apertamente Federico – Ma tanto io continuerò a andare in mare per tutta la mia vita”. Il mare e le onde che hanno schiaffeggiato per giorni la Riviera creando anche qualche problema agli stabilimenti balneari sono diventate manna per i surfisti e soprattutto per Federico Piccinaglia che già si era fatto apprezzare prima di Natale quando aveva indossato un vestito rosso e, in pieno stile Babbo Natale, era arrivato dal mare sulle spiagge dello Spezzino fotografato da turisti, residenti e soprattutto dai bambini molto incuriositi dal personaggio.

Lo segue come un’ombra Alessandra De Rossi, fotografa professionista, sua moglie. Ha scattato migliaia di foto anche per conoscere la straordinaria bellezza della nostra costa. Il turismo nautico e in particolare quello legato al surf potrebbe rappresentare un bel volano per le cittadine della Riviera di Ponente. Lo sanno bene a Varazze che hanno allestito un “campo surf” notturno con fari che illuminano il litorale. Stessa cosa si vorrebbe fare anche ad Andora, altra zona ventosa e molto apprezzata dagli amanti di questa disciplina.

“La Riviera offre situazioni climatiche decisamente molto vantaggiose sta a noi è proprio il caso di dirlo saper cavalcare l’onda”, dice Federico Piccinaglia pronto per un’altra giornata in mezzo al mare con la sua tavola e la sua pagaia in pieno stile “sup”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.