IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Unione dei Comuni della Val Maremola: Giustenice sceglie i suoi rappresentanti

Per la maggioranza sono stati scelti Paolo Pietro Rembado e Piero Lorenzo Serrato, per la minoranza Ivano Rozzi

Giustenice. Prosegue il lavoro delle amministrazioni di Giustenice, Magliolo e Tovo San Giacomo per la costituzione dell’Unione dei Comuni della Val Maremola.

Ieri il consiglio comunale di Giustenice ha eletto i propri rappresentanti per l’Unione. Per la maggioranza sono stati scelti Paolo Pietro Rembado (assessore in carica ed ex presidente della Comunità Montana Pollupice) e Piero Lorenzo Serrato (capogruppo di maggioranza) della lista civica “Uniti per Giustenice” che ha sostenuto il sindaco Mauro Boetto alle ultime elezioni. Per la minoranza, invece, è stato eletto Ivano Rozzi (sindaco di Giustenice nella precedente legislatura e capogruppo di minoranza) della lista civica “Per Giustenice”.

La nomina dei tre rappresentanti, che insieme al sindaco rappresenteranno Giustenice nell’Unione, indicati al consiglio comunale dai rispettivi capigruppo di maggioranza e minoranza, è avvenuta con voto palese, così come prevede il regolamento del consiglio comunale di Giustenice.

Gli altri due Comuni dell’Unione eleggeranno i loro rappresentanti nei prossimi giorni dopodiché, nel mese di febbraio, verranno convocati i consiglieri eletti per la seduta di insediamento.

L’Unione dei Comuni “Val Maremola” è un ente di secondo livello e, ad oggi, risulta essere la sesta unione di comuni della provincia di Savona.

L’organo Istituzionale che governerà l’unione è il consiglio dell’Unione che, secondo quanto definito dallo statuto approvato dai tre consigli comunali, sarà composto da dodici membri: i tre sindaci, sei consiglieri scelti tra i gruppi di maggioranza di ciascun paese e altri tre consiglieri scelti tra le minoranze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.