IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano, continuano i lavori di sistemazione dell’argine del Varatella crollato per l’alluvione fotogallery

Ieri gli addetti hanno eliminato un'auto che giaceva abbandonata da anni su una sponda del corso d'acqua

Toirano. Proseguono i lavori di messa in sicurezza dell’argine del Varatella di località Pizzaletto a Toirano crollato a seguito dell’alluvione dello scorso anno. I lavori interessano un tratto di circa 50 metri di lunghezza posto nei pressi del ponte medioevale. La scorsa settimana gli operai incaricati dal Comune hanno eliminato la vegetazione che ricopriva l’alveo del fiume e hanno effettuato la riprofilatura della savanella.

Ieri, invece, gli addetti hanno eliminato un’auto che giaceva abbandonata da anni sulla sponda opposta del corso d’acqua. In questi giorni, infine, verranno effettuati i lavori per la realizzazione della scogliera cementata alta tre metri che costituirà l’argine del rio.

“I lavori risultano indispensabili per la protezione della pubblica incolumità a cui è esposta la viabilità, minacciata dal crollo dell’argine in questione – spiega il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Giuseppe De Fezza – Ulteriori franamenti per erosione potrebbero coinvolgere interamente la sede stradale esistente oltre ad esporre l’area già critica a pericoli esondativi anche per piene”.

Al via la messa in sicurezza dell'argine del Varatella a Toirano

Inoltre, sono previsti la sistemazione della rete di smaltimento delle acque bianche, la realizzazione di una nuova rete di illuminazione pubblica e il rifacimento del manto stradale.

Contemporaneamente, hanno preso il via il via i lavori per la messa in sicurezza di località Canepari e la realizzazione della strada di collegamento con località Maccagne. Infine, sono stati ultimati gli interventi di consolidamento della strada di innesto tra località Costa e località Maccagne e che consistono nella realizzazione di un muro in cemento armato per contenere la scarpata instabile. Dopo un periodo di riposo del terreno riportato si procederà a livellare la strada e ad asfaltare il tratto di strada, nonché a proteggerli con opportune barriere stradali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.