IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza ad Albenga, interrogazione urgente di Ciangherotti e Perrone

Albenga. Un’interrogazione urgente in consiglio comunale: questo lo strumento scelto dai consiglieri di minoranza Eraldo Ciangherotti e Ginetta Perrone per riportare, ancora una volta, l’attenzione sulla sicurezza sia alla luce della recente ondata di furti in abitazione sia a seguito dell’episodio di ieri, nel quale un pensionato 75enne è stato legato, picchiato e rapinato.

“Considerato che è sempre più allarme sicurezza – inizia l’interrogazione – Il fenomeno della criminalità aumenta in continuo e a farne le spese sono i cittadini che sempre più spesso restano vittime di atti di violenza gratuita, molto pericolosi. Ormai non c’è giorno in cui non si racconta di episodi di furti, scippi e rapine. E sui social network impazza la protesta: i cittadini chiedono maggiore attenzione da parte delle Istituzioni sul territorio, controlli serrati e presenza costante delle forze dell’ordine”.

“Valutato – prosegue il testo dell’interrogazione – che il sindaco di Albenga, a supporto delle già 95 telecamere in funzione sul territorio comunale e distribuite in n° 76 su 24 pali nel capoluogo e n° 19 telecamere su 12 pali nelle frazioni, ha annunciato a mezzo stampa, in data 16 gennaio 2016, ‘il nuovo progetto di videosorveglianza che verrà realizzato prima della primavera e cioè l’installazione di 20 telecamere ad alta tecnologia su Albenga, tutte collegate in rete, Successivamente verrà allargato il servizio per coprire anche le frazioni’; valutato che è stata eliminata la reperibilità in capo ai 44 vigili urbani in pianta organica a tempo indeterminato nel Comune di Albenga, di fatto demandando il servizio alle 4 posizioni organizzative, ottenendo un risparmio di circa 5 mila/6 mila euro all’anno; considerato che ad Albenga, in giro per la città, la collettività protesta per non vedere più in giro per le strade e i marciapiedi né vigili urbani né pattuglie della polizia municipale; appreso, per altro, del clima di forte preoccupazione, condiviso dai genitori di ragazzi ed adolescenti in merito alla sicurezza nei giardini, piazze ed aree pubbliche comunali da loro utilizzate, al punto di sconsigliarne la frequentazione ai propri figli; interrogano il Sindaco per conoscere quali iniziative urgenti, straordinarie ed immediate questa Amministrazione intende intraprendere per migliorare la tutela della sicurezza e per preservare i beni di proprietà comune”.

I due consiglieri vogliono sapere anche “se, in accordo con l’Amministrazione comunale, siano state predisposte da parte delle Forze di Pubblica Sicurezza e della Polizia Municipale azioni di maggior presidio del territorio; se siano in corso iniziative, progetti finalizzati a garantire un potenziamento della vigilanza (e, in caso affermativo, quali); se la Giunta Cangiano intende lanciare un bando pubblico al mondo dell’Imprendotoria locale, come già successo per il Giro d’Italia, mirato a raccogliere, da parte di sponsor e Fondazioni, fondi comunali da impegnare nell’acquisto di ulteriori telecamere per la videosorveglianza ad implementazione delle 20 da installarsi, a detta del Sindaco, entro la primavera; se intende programmare incontri pubblici alla presenza delle Forze dell’ordine ed esperti di sicurezza per rassicurare i cittadini su quanto si sta facendo e, in caso affermativo, quando si prevede di compiere tali interventi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.