IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D: cadono le rivali, l’Albenga è campione d’inverno in solitaria risultati

Colpaccio della Fortitudo Savona che piega il Busalla

Savona. Sorprendente svolta al vertice del girone ligure di Serie D. Nell’ultima giornata del girone di andata sono cadute sia Busalla che Valpetronio; l’Albenga ne ha approfittato e si è isolata al comando, con 2 lunghezze di vantaggio sulle due squadre con cui condivideva il primato, raggiunte dall’Imperia.

Gli ingauni si sono imposti a Bordighera per 55 a 77, al termine di una partita giocata ad intensità inferiore rispetto al solito dai bianconeri, che comunque non hanno avuto bisogno di forzare contro i modesti avversari.

Il primato ci riempie di soddisfazione e ci dà nuovo spunto per affrontare le prossime gare – afferma il presidente Alessandro Colonna -. Credo che sia un grande risultato che ci ripaga di tutti gli sforzi fatti dalla squadra in questa prima parte di stagione”.

Coach Pietro Romano è visibilmente soddisfatto seppur consapevole che da questa posizione derivano grandi responsabilità. “Non dobbiamo dimenticarci – dichiara – che il nostro obiettivo ad inizio anno era ed è tutt’oggi quello di riuscire ad entrare nei playoff. La parte più difficile del campionato arriva adesso e potremmo ancora perdere il vantaggio acquisito. All’orizzonte si presentano cinque partite molto complesse, in cui affronteremo le squadre più forti del campionato”.

Quest’anno il campionato di Serie D è molto competitivo – prosegue -; vi militano tre squadre, Vado, Cogoleto e Rapallo, che l’anno passato giocavano in C e squadre come l’Imperia e il Busalla che si sono rinforzate con giocatori di categoria superiore. Per parte mia non posso che essere soddisfatto dai risultati ottenuti in questa prima parte di stagione. Credo si possa dire che il primato è arrivato grazie all’impegno di tutta la squadra che ha saputo preparare bene ogni singola partita”.

La lunga sosta, 22 giorni senza giocare, è stata evidentemente nociva per la Valpetronio, che è stata clamorosamente battuta a domicilio dalla Pro Recco. La compagine guidata da Benvenuto è parsa la brutta copia di quella che aveva espugnato Busalla. La Pro Recco ci ha creduto fino in fondo ed ha messo a segno il colpaccio, vincendo per 60 a 63. La squadra allenata da Bertini arrivava da tre sconfitte di fila; grazie al quarto successo stagionale aggancia l’Amatori Savona.

Quest’ultima, nonostante una buona prestazione, si è arresa all’Imperia. Partono bene i biancorossi, che vanno avanti di 6 punti, ma vengono recuperati e chiudono il parziale sotto di 3. Nel secondo quarto i ponentini provano a scappare, ma nella seconda parte del tempino gli ospiti reagiscono e con una tripla di De Marzi da quasi metà campo impattano a 36. Il terzo quarto è molto equilibrato e, anche se con qualche problema di falli, l’APS chiude in vantaggio di 1 punto. Nell’ultimo periodo i padroni di casa partono forte con due triple di Bongioanni e vanno avanti di 9; la partita sembra chiusa, ma una serie di buone difese e un’ottima percentuale ai liberi riaprono i conti. L’Amatori arriva a meno 1. La rimonta dei biancorossi, però, non si concretizza.

Imperia Basket Riviera dei Fiori – Amatori Pallacanestro Savona 80-76
Imperia Basket Riviera dei Fiori: Fossati 7, Mancuso 7, Spinelli 6, Rotomondo 10, Finocchiaro, Michelis 3, Canobbio 10, Damonte 6, Bongioanni 31, Lo Mastro. All. Risso.
Amatori Pallacanestro Savona: Polimone 12, De Marzi 10, Crea, Longagna 21, Damonte 15, Mazzucchelli 10, Chiapella 4, Saltarelli 2, De Leo, Collina 2. All. Dagliano.

La seconda impresa della giornata, oltre a quella della Pro Recco, è stata firmata dalla Fortitudo Savona. Reduce da tre risultati negativi consecutivi, la truppa condotta da Morando ha iniziato il 2016 con una prova di grande carattere. I savonesi sono scesi in campo molto più determinati del Busalla, prendendo un buon margine di vantaggio già nella prima frazione di gioco. Gli ospiti hanno giocato solamente a tratti e non sono riusciti a ricucire lo strappo. La Fortitudo ha vinto 81-77; solamente al quarto turno contro l’Auxilium i savonesi segnarono così tanti punti, ma in quell’occasione vennero battuti 85-81.

Il tabellino dei savonesi: N. Morando 26, Amedeo 20, Alessi 15, Apicella 6, Pane 5, Vaira 2, Meistro 7.

La Fortitudo archivia l’andata con un bilancio in equilibrio: sei vittorie, sei sconfitte. Idem per il Cogoleto, che ha ceduto il passo ad un’Auxilium che si è confermata quinta forza del campionato ed ora si trova a 2 soli punti dal terzetto che occupa il secondo posto.

PGS Auxilium – Cffs Cogoleto Basket 80-69
PGS Auxilium: Schiavo, Robello 19, Pescio 2, R. Mortara 10, Bovone 7, Fusaro 7, Pera 7, Bino ne, Oneto 13, Grazzi 15. All. Barbieri.
Cffs Cogoleto Basket: Nani, Ciarlo 21, Bruzzone 6, Muscella 15, Robello 1, Mastrosimini, Boschetti 14, Pelegi Scialfi 2, Ferretti 10, Iannace. All. Bruzzone.

Prima metà di campionato con sei successi e sei referti gialli anche per il Villaggio. Quattro dei successi dei chiavaresi sono arrivati tra le mura amiche; l’ultimo di questi contro il Pegli. La formazione di coach Annigoni ha avuto la meglio sugli arancioblù con un netto 75 a 54, frutto di un match agevolmente controllato dai padroni di casa.

L’Alcione Rapallo era fermo per il turno di riposo; la squadra guidata da Gaiaschi ha all’attivo cinque referti rosa, a fronte di sette sconfitte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.