IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scoppio di Arnasco, è sudamericana l’ustionata dopo l’esplosione: vicina l’identificazione fotogallery video

Continuano gli accertamenti dei carabinieri: si indaga nel mondo della prostituzione

Arnasco. Si indaga nel mondo della prostituzione per risalire alla donna rimasta gravemente ferita nello scoppio avvenuto ad Arnasco. In queste ore i militari hanno verificato diverse segnalazioni, tra cui una ragazza di nome Miriam, ma anche lei sta bene. In tutto sono circa 8 le ragazze al vaglio degli investigatori tra le quali risalire alla donna gravemente ustionata e ricoverata in gravissimi condizioni all’ospedale Villa Scassi di Genova: le sue condizioni restano stazionarie, ancora molto gravi, con i medici che non hanno ancora sciolto la prognosi.

Arnasco le immagini del Day After

I carabinieri del comando compagnia di Alassio, che indagano nella ricostruzione dell’esplosione di venerdì notte, coordinati dalla Procura di Savona, preferiscono agire con cautela, anche se l’identificazione sarebbe ormai vicina: si stringe sempre di più il cerchio per risalire alla donna.

I militari restano in contatto con il personale medico del Centro grandi ustionati di Villa Scassi a Genova. Sperano, se le condizioni cliniche miglioreranno, di poterla sentire e raccogliere la sua testimonianza così come quella di questo amico che dice di conoscerla.

La straniera è l’unica superstite della tragedia di Arnasco. I carabinieri hanno in mano per ora un’unica certezza: la sera dell’esplosione la donna era in compagnia di Marco Vegezzi, impiegato alla camera mortuaria di Albenga e deceduto nello scoppio di Arnasco. I due stavano rientrando a casa quando la palazzina del carruggio collegato a piazza Calipari e alla chiesa dei Santi Cosma e Damiano è saltato in aria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da El Rey del Mundo

    Più che indagare nel mondo della prostituzione consiglio agli inquirenti d’indagare nel mondo dei proprietari di immobili e degli affittuari (o subaffittuari) visto che la manutenzione degli impianti a gas spetta per l’appunto ai proprietari degli immobili. Come mai non si conoscono i reali proprietari degli immobili distrutti? Sono di Arnasco e/o dintorni immagino vista la trasparenza delle testimonianze…