IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scoppio di Arnasco, sequestrato un grosso contatore del gas fotogallery video

Canada, il cane dei pompieri ferito ad una zampa che ha rischiato di perdere

Arnasco. Un contatore del gas recuperato e ora sequestrato dai vigili del fuoco. Servirà per capire che cosa abbia causato quella forte esplosione della palazzina di Bezzo ad Arnasco che ha ucciso cinque persone, mentre una è rimasta ferita gravemente e lotta per la vita in un letto dell’ospedale di Villa Scassi a Genova.

Arnasco scoppio contatore

È stato sistemato accanto al mezzo dell’unità avanzata dei pompieri che hanno allestito il loro campo base davanti alla chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Sono in corso anche verifiche statiche in tutta l’area crollata nella deflagrazione dell’altra notte ora sotto sequestro.

Questa mattina sono arrivati i parenti delle vittime. Una triste processione verso quella palazzina sventrata per raccogliere, per quanto possibile, qualche effetto personale. Anche gli sfollati sono tornati in un paese che per i tanti mezzi dei pompieri parcheggiati lungo la strada e in piazza Calipari assomiglia ad uno dei centri terremotati dell’Aquila.

I pompieri si preparano al cambio turno e intanto coccolano una cagnetta diventata una eroe della tragedia di Bezzo.

Per lei una decina di punti di sutura e un periodo di convalescenza. Canada, la cagnolina dell’unità cinofila dei vigili del fuoco di Savona, l’ha scampata grossa davvero. Bastava un centimetro più in sù e avrebbe perso la zampa. A curarla è stato il dottor Piacenza, veterinario di Savona. Canada, border collier, otto anni ad aprile, é stata impiegata dai pompieri per cercare le vittime dell’esplosione di Arnasco.

Arnasco le immagini del Day After

Ieri mattina si è tagliata la zampa con un vetro spuntato tra i detriti. “Resterà a riposo per un bel po’ – racconta il suo istruttore – ma siamo contenti cosí perchè per quella ferita alla zampa posteriore destra avevamo il cuore in gola”.

I suoi colleghi le hanno sistemato la cuccia. Ora riposa vicino a Camilla, l’altra cagnolina dell’unitá cinofila impiegata nei soccorsi. Un grosso spavento per tutti che adorano quella cagnolina che oggi era nel furgone dell’unitá cinofila. “E’ una delle quattro in servizio in tutta la Liguria”, dice il suo istruttore e inseparabile amico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.