IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sca Alassio, “Insieme X” contesta la nomina dell’ex consigliere Bogliolo

Galtieri: "Non viene garantito alcun criterio meritocratico su cui si dovrebbe basare la nomina del candidato"

Alassio. “SCA…ndaloso: eccome come si procede alla nomina del presidente della Sca –Acquedotto
Municipale, una delle società partecipate del Comune Alassio”. Inizia così la nota che “Insieme X ha redatto in merito alla decisione dell’amministrazione Canepa di nominare, come nuovo presidente della SCA, Francesco Bogliolo, ex consigliere comunale dimissionario che aveva la delega al Bilancio.

“Considerato il criterio espresso nelle motivazioni della nomina (continuità aziendale), non posso
esimermi dall’esprimere le mie critiche al riguardo: dal punto di vista politico trovo impossibile accettare la falsa selezione adottata nella scelta – dice il consigliere Angelo Galtieri –  delle candidature, che non garantisce il criterio meritocratico su cui si dovrebbe basare la nomina del candidato più opportuno, che dovrà governare la più importante fusione aziendale nella gestione del ciclo integrato delle acque e che comporterà importanti ricadute future sul tessuto economico sociale dei cittadini coinvolti;  dal punto di vista etico non trovo assolutamente corretto coinvolgere veri professionisti, in
una competizione il cui risultato sta già scritto nelle stelle; infine dal punto di vista giuridico, trovo che la norma di cui all’art. 7 del D. Lgsl. n. 39 del 2013 escluda la possibilità di conferire l’incarico di amministratore di un “Ente privato in controllo pubblico” a soggetto incompatibile; certo che il Segretario comunale non abbia sottoposto l’interpretazione della suddetta norma al vaglio dell’Autorità nazionale anticorruzione, sarà mia cura provvedere e sopperire a questa lacuna”.

Ancora Galtieri: “Evito qualunque commento sul comportamento dell’ex-consigliere comunale, prima dimessosi dal mandato conferito dai cittadini a pochi mesi dall’elezione “per impegni personali e lavorativi “, e oggi, come d’incanto, “scomparsi” per decreto del sindaco con una ottima remunerazione a contorno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.