IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, al via la sistemazione dei giardini di piazza del Popolo. Il plauso del Comitato

Hanno preso il via lo scorso lunedì 11 gennaio e si protrarranno per i prossimi sette mesi

Savona. Hanno preso il via lo scorso lunedì 11 gennaio e si protrarranno per i prossimi sette mesi gli interventi per la sistemazione dei giardini di piazza del Popolo a Savona.

“Sin dalla primavera del 2013 – spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Lirosi – si si sono susseguiti gli incontri con il Comitato ‘Per piazza del Popolo’ per la ristrutturazione dei giardini del lato nord. Ove tecnicamente possibile, ad ogni incontro sono seguite modifiche ed integrazioni del progetto, secondo le indicazioni ricevute. Solo dopo l’ultima riunione ad aprile 2014 il progetto definitivo è stato redatto come esecutivo”.

Trattandosi di bene vincolato, il progetto ha dovuto attendere l’approvazione della Sovrintendenza che, preventivamente, ha richiesto una relazione storico-artistica che comprendeva la completa cronologia delle trasformazioni storiche del sito. In particolare: il piano regolatore del 1856 degli architetti Cortese e Galleano, la variante Tissoni e Frumento del 1865, i documenti relativi alla costruzione della stazione ferroviaria (1860-1870), la demolizione della stazione del 1980, l’ultima riqualificazione dei giardini, nel decennio 1980-1990. Dopo l’analisi di questi cartacei e dopo le correzioni imposte, la Sovrintendenza ha approvato il progetto, che è passato in giunta il 17 luglio 2014.

“In seguito – prosegue Lirosi – si è passati alla lunghissima fase burocratica (sempre obbligatoria secondo le vigenti normative) che ha previsto: l’emissione del bando, la gara, la proclamazione del ‘vincitore provvisorio’, la procedura prefettizia antimafia, la procedura comunale di trasparenza, la proclamazione del ‘vincitore definitivo’, le certificazioni ambientali, contrattuali, fiscali ed economiche della ditta, la proclamazione del ‘vincitore definitivo certificato’, il periodo di stand still di 35 giorni con la comunicazione del Comune a tutte le ditte partecipanti del nome della ditta prescelta, per eventuali ricorsi al Tar, il controllo di ogni documentazione necessaria per la fase contrattualistica, la firma del contratto, la consegna” dei lavori e la cantierizzazione”.

Savona Piazza del Popolo progetto giardini

Il progetto prevede la ridefinizione degli stalli (con la lieve diminuzione degli stessi), la sistemazione delle aiuole, la sistemazione di 785 metri quadri di aree pedonali pavimentate in cubetti di porfido, lo spostamento della fermata bus turistici, il mantenimento di una corsia carrabile, la creazione di un’area attrezzata per spettacoli e conferenze e di aree ludiche, adatte a varie età dei frequentatori dei giardini, l’installazione di 22 torrette a scomparsa con prese di corrente per i futuri mercatini, il tracciamento di passaggi pedonali in resina bicomponente a gocce per una migliore visibilità e la piantumazione di due piante in più. L’intervento avrà un costo di 300 mila euro (dei quali 73 già a disposizione del Comune.

Savona Piazza del Popolo progetto giardini

“In sostanza – chiosa Lirosi – si tratta di un lavoro propedeutico al risanamento ed alla riqualificazione del sito, oggi molto mal frequentato. Al di là di vuote parole e delle inutili polemiche ciclicamente apparse, una zona si risana solo con due azioni: l’abbellimento e la frequentazione dei cittadini. Ed è per questo che sono state previste tutte le succitate strutture: chi ne avrà la competenza, potrà organizzare in quei giardini incontri, feste di quartiere, conferenze, manifestazioni musicali e mercatini. Ed è proprio questo il concetto principale, quello che ci ha spinto ad intraprendere questo lavoro. L’iter è stato troppo lungo ma ciò, ripeto per l’ennesima volta, non è dipeso dal Comune che, oggi, offre queste nuove opportunità ai cittadini”.

L’intervento avviato dal Comune ha ottenuto il plauso del Comitato “Per piazza del Popolo”, che in una nota ha ringraziato pubblicamente l’amministrazione: “A nome del comitato che ho il piacere di rappresentare – scrive la presidente Gabriela Caviglione – ringrazio il sindaco e l’intera giunta comunale per l’interesse e le attività prestate a favore della zona di piazza del Popolo; il recente avvio dei lavori di sistemazione costituisce un’importante tappa per il suo finale recupero ambientale e sociale. Ringrazio specificatamente il competente assessore Francesco Lirosi e tutti i suoi colleghi di giunta, Livio Di Tullio, Isabella Sorgini, Paolo Apicella, Sergio Lugaro che, oltre a sopportarci per lungo tempo, hanno tutti dimostrato vero interesse per questa parte di città e per i problemi che annosamente la affliggono”.

Savona Piazza del Popolo progetto giardini

“Inutile soffermarsi sui soliti commenti negativi e sulle contrarietà che sono emerse dalle notizie giornalistiche all’avvio del cantiere: come sempre sono da considerarsi opinioni del tutto personali di singoli cittadini o di piccoli gruppi di interesse, abitualmente conseguenti all’effettiva messa in esecuzione di ogni attività pubblica che interessi il territorio e che modifica le consolidate realtà ed abitudini. L’atteggiamento personale mio e del comitato sarà sempre positivo e propositivo al fine di aiutare l’amministrazione sia ad ottimizzare le nascenti infrastrutture che il loro utilizzo con miglioramento della vivibilità del comprensorio”.

“Come già più volte accennato nei precedenti incontri il Comitato resta a disposizione del Comune per ogni progetto od iniziativa inerente il futuro della piazza a cui, se possibile, desidereremmo dare il nostro contributo. In tale contesto potrebbe essere utile un incontro informativo circa gli sviluppi del cantiere, anche in ragione delle provvisorie sistemazioni della viabilità e dei circostanti spazi di sosta che molto interessano i residenti e le attività commerciali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.