IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo orario di medici e infermieri, l’assessore Viale: “Pronto piano assunzioni” fotogallery video

Regione. Sergio Rossetti (Pd) ha illustrato in Consiglio regionale un’interrogazione, sottoscritta anche da un altro componente del gruppo, Valter Ferrando, con la quale ha ricordato che la legge di stabilità 2016 ha previsto un piano di assunzioni per medici ed infermieri, dopo una riorganizzazione dei servizi sanitari esistenti, a seguito di una stima dei reali fabbisogni.

Rossetti ha anche evidenziato che, ai sensi della Legge di stabilità, le Regioni possono presentare un piano di assunzioni al Governo, in linea con la direttiva Ue sugli orari di lavoro, entro il 29 febbraio 2016, “dopo aver elaborato una riorganizzazione del personale sia attraverso l’applicazione degli standard ospedalieri, sia attraverso scelte politiche strategiche, al fine di una programmazione completa e articolata sul territorio”.

Rossetti ha chiesto, quindi, alla giunta quali iniziative abbia intrapreso e quali disposizioni abbia dato alle aziende del sistema sanitario regionale per definire un piano assunzioni che risponda alle esigenze di sicurezza del personale e al mantenimento dei servizi rivolti ai cittadini.

Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale la quale ha ricordato che la legge di Stabilità prevede che il piano sia presentato entro il 29 febbraio prossimo, “dunque questa scadenza consente ancora alla Regione un ampio margine di manovra e assicuro che quel termine sarà rispettato”.

L’assessore ha elencato le indicazioni fornite alle aziende sanitarie per ottimizzare l’utilizzo del personale e i ripetuti incontri con i vertici di Asl e ospedali e, infine, ha annunciato che il 22 gennaio prossimo la giunta adotterà nuove misure che consentiranno di coprire il turn over, senza attendere una successiva autorizzazione regionale, per le funzioni per le quali è previsto l’obbligo della presenza esclusivamente in guardia attiva e di effettuare assunzioni per unità necessarie nelle funzioni per le quali è previsto l’obbligo della presenza esclusivamente in guardia attiva.

“Con queste disposizioni – ha concluso – potremmo superare difficoltà che non dipendono da questa amministrazione e che, peraltro, riguardano anche le altre regioni italiane”.

Rossetti ha chiesto di avere una relazione scritta sugli atti compiuti dalla giunta e ha proposto che il piano di assunzioni e la programmazione funzionale siano comunque approfonditi nella competente commissione consiliare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.