IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Killer Whales, segnali di crescita: Torre Pellice non ha vita facile

Stefano Parodi: “Ce la siamo giocata coi primi in classifica per due tempi"

Savona. Trasferta in terra milanese, domenica 24 gennaio, per i Killer Whales Savona nello splendido impianto del Quanta Sport Village, casa degli Hot Wings, storici avversari dei liguri.

La partita assomiglia molto a quella della settimana precedente col Torre Pellice, con due tempi decisamente equilibrati ed un ultimo tempo in cui gli avversari dilagano fino al 7 a 4 finale.

La gara è giocata a buoni livelli da entrambi i team, anche se piuttosto fallosa. Ma è proprio in queste situazioni che viene calato il jolly dai ragazzi di coach Parodi che per ben due volte su tre, in situazione di power play, riescono ad andare a segno.

Il capitano Gabriele Monaco, autore di una splendida doppietta, afferma: “Finalmente vediamo importanti segni di miglioramento. I tanti nuovi innesti non ci consentono ancora di portare a casa il bottino pieno, ma la crescita costante è la cartina tornasole dell’ottimo lavoro fatto in allenamento. Inoltre, ma non valga come scusante, il campo del Quanta Village è più grande rispetto al nostro e quindi i nostri schemi di gioco hanno risentito di questa diversità di misure”.

Stefano Parodi, anch’egli autore di una doppietta, commenta così: “Ce la siamo giocata coi primi in classifica per due tempi, la difesa è stata compatta ma dobbiamo chiedere di più ai nuovi che devono riuscire ad amalgamarsi meglio nelle azioni d’attacco e diventare un po’ più cinici. Quando anche i rookies inizieranno a tirare fuori qualche punto allora potremo seriamente di impensierire i nostri avversari”.

Il calendario prevede ora un impegno casalingo, domenica 31 gennaio alle ore 17, contro i Monsters Milano, al Palahockey di Zinola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.