IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Vado risponde due volte al Ligorna: al “Chittolina” finisce 2 a 2 risultati

I rossoblù muovono la classifica e tra sette giorni saranno ospiti di una Novese in crisi

Vado Ligure. Scontro salvezza senza vinti né vincitori al “Chittolina”. Vado e Ligorna hanno pareggiato 2 a 2 e, di conseguenza, continuano ad occupare rispettivamente la sedicesima e la quindicesima posizione in classifica.

Il Vado ha disputato una buona partita. In particolare nel primo tempo ha creato numerose occasioni da rete, chiudendo a lungo i genovesi nella loro metà campo. Nella seconda parte di gara il Ligorna è parso più spavaldo, ma i rossoblù hanno contenuto bene le iniziative degli avversari.

I padroni di casa per due volte sono andati in svantaggio, ma in entrambi i casi hanno saputo reagire in maniera efficace. Per i rossoblù è solamente il secondo pareggio in questo campionato.

Nel Vado condotto da Tabbiani, privo dello squalificato Caorsi e di tre infortunati, giocano Lucia, Tona, Rolando, Guarco, Garbini, Rusca, Dimarco, Figone, Stefansson, Cafferata, Aurelio.

Al Ligorna manca l’ex vadese Gallotti. L’allenatore Pandiscia schiera Dondero, Romano, Pelizza, Favero, Zunino, Napello, Bavassano, Barcella, Valenti, Balla, Ghiglia.

Arbitra Morabito della sezione di Acireale, coadiuvato da Budianu e Baldissin (Novi Ligure).

Il Vado prova a fare la partita; i biancoblù, attendisti, giocano di rimessa. I rossoblù sfiorano il vantaggio con una conclusione di Aurelio, neutralizzata in due tempi dall’ex Dondero. Poco dopo il portiere ospite devia in corner un cross di Dimarco.

Al 25°, al primo affondo, il Ligorna passa in vantaggio con Balla, supera Lucia in uscita con un preciso tocco di esterno destro. Il Vado reagisce: punizione dalla sinistra di Cafferata, un difensore devia e Stefansson da pochi passi cerca il tocco vincente ma non trova lo specchio della porta.

Al 36° il pareggio vadese: punizione dal limite, Aurelio disegna una traiettoria perfetta piazzando la sfera dove Dondero non può arrivare. Al 44° Cafferata, lanciato a rete, viene fermato in fuorigioco tra le protese dei locali. Il primo tempo termina sull’1 a 1.

Il secondo tempo parte con lo stesso copione del primo: il Vado cerca di impostare il gioco; il Ligorna, sornione, è pronto a ripartire quando si presenta l’occasione giusta. Però, con il passare del tempo gli ospiti guadagnano metri e cercano più frequentemente sortite offensive.

Al 9° viene ammonito Guarco per un tocco con il braccio. Così come nel primo tempo, botta e risposta anche nella ripresa. Al 13° i genovesi si riportano in vantaggio con un gran tiro dai venti metri di Ghiglia che si insacca alla sinistra di Lucia. La replica vadese arriva al 17°: corner di Aurelio, sul secondo palo il ben appostato Figone colpisce e trafigge Dondero.

Al 19° contropiede rossoblù, Cafferata dalla destra serve Dimarco che passa ad Aurelio, il cui tiro termina sull’esterno della rete.

Al 32° doppio cambio tra i locali: D’Ambroso e Donaggio sostituiscono Cafferata e Figone; al 37° Rolando, infortunato, lascia il posto a Sall. Al 42°, tra gli ospiti, entra Liguori al posto di Balla; al 47° Cataldo entra per Favero.

Dopo quattro minuti di recupero l’incontro si chiude 2 a 2. Domenica 31 gennaio il Vado tornerà a giocare in trasferta, sul campo di una Novese in crisi, che oggi ha incassato la dodicesima sconfitta consecutiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.