IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il messaggio del vescovo Borghetti agli albenganesi: “Diventate operatori di pace”

La rivoluzione, iniziata pochi giorni dopo il suo ingresso, è destinata a continuare anche nei prossimi mesi

Albenga. Ci sono diversi modi per terminare l’anno e iniziare bene quello appena cominciato. Così il vescovo coadiutore della Diocesi di Albenga e Imperia Guglielmo Borghetti, ne ha suggerito uno, che è quello “di essere grati a Dio per i doni elargiti in tutti questi giorni”.

E monsignor Borghetti, durante le celebrazioni solenni, ha esortato i fedeli a ringraziare Dio per l’anno trascorso, ma anche “a diventare operatori di pace durante il nuovo anno”.

Il vescovo titolare della Diocesi, monsignor Mario Oliveri ha voluto lanciare un messaggio  ugualmente ricco di significato: “Finiamo santamente questo 2015 e cantiamo il nostro Te Deum per ringraziare il Signore di tutte le Grazie ricevute nel corso di questo anno, soprattutto quella di averci conservati cattolici”.

E tra due mesi verrà celebrato anche l’arrivo del suo coadiutore Borghetti inviato da Papa Bergoglio il 25 marzo per riorganizzare l’attività pastorale ad Albenga e Imperia. La rivoluzione, iniziata pochi giorni dopo l’ingresso del presule toscano, è destinata a continuare anche nei prossimi mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. LITTLE GUM
    Scritto da LITTLE GUM

    operatori di pace……….
    è una buona idea, in effeti pensandoci……
    mi piacerebbe stringere la mano in segno di pace a quell’emigrato che tocca il seno alle undicenni

  2. pinco
    Scritto da pinco

    Quando andrà via il vice vescovo? Dopo che avrà organizzato e servito la Diocesi potremo tornare a vedere e sentire il nostro VESCOVO EFFETTIVO?