IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Pulcini 2006 del Vado iniziano bene anche il 2016

Vado Ligure. I Pulcini 2006 del Vado FC continuano a mietere successi e, nelle vacanze natalizie, hanno sbancato anche il torneo di Sanremo. Anche questa volta a vincere sul tappeto verde sono il rosso e il blu del Vado: le squadre seguite dai mister Lanteri e Rossetti, con l’ausilio della prof. Trinchero, hanno disputato un ottimo torneo.

I Blu, formati da: 1.Cosentino 2.Calcagno 3.Rossetti 4.Carello 5.Borlotti 6.Decia 7.Pirotto 9.Rolandi 10.Vignaroli, hanno vinto la prima partita 1-0 con il Sanremo azzurro, con un’ottima organizzazione difensiva. Nella seconda gara contro l’Alessandria, squadra molto forte che aveva pareggiato contro i Rossi 0-0, giocando una partita dal valore tecnico molto alto, tengono bene il campo e chiudono il primo tempo sotto di 2-1 per un’ingenuità sullo scadere. Nel secondo tempo hanno l’occasione di pareggiare più volte, ma l’ottimo portiere e un po’ di sfortuna lo impediscono; dopo il massimo sforzo e due infortuni che stravolgono la formazione, il match finisce 4-1 per i grigi.

La terza partita è stata il derby, con i Rossi imbattuti, vinta la seconda gara 5-0 contro Sanremo Blu, non ci si risparmia anche qualche colpo, ma la superiorità dei Rossi si vede e finisce 3-0. Il team Rosso: 1.Grenna 2.La Rosa 3.Carinci 4.Toskaj 5.Grossi 6.Farrauto 7.Villa 8.Amatruda 10.Cancellara.

Si ricomincia dopo la sosta e subito si affrontano i blu del Vado e del Sanremo, con i rivieraschi subito in vantaggio. Si rischia ancora qualche minuto, poi il Vado ribalda il risultato e alla fine è un 4-1 vincente. I Rossi iniziano con l’Ospedaletti: 7-0, dopo Sanremo azzurra e sul 5-0 si rilassano e incassano le prime due reti, rimanendo però primi del girone. I Blu con l’Ospedaletti partono lenti, un vero diesel, e vanno sotto, ma recuperano alla lunga come sempre: 2-1 e ottengono il terzo posto. Nella finale per consolidare il 3 posto contro gli azzurri finisce 4-0.

Ai Rossi basta un pareggio per confermare la posizione ma l’Alessandria si pone in mezzo ai progetti vadesi; la partita è molto bella, l’equilibrio lo rompe un gol al volo di Amatruda su calcio d’angolo, poi in contropiede il Vado ne sigla altri due, sfruttando anche l’assenza nell’Alessandria del più rappresentativo elemento del team.

Il resto della rosa seguita da mister Maida era impegnata nella finale per il terzo e quarto posto al torneo Tino di Quiliano, dove alle due squadre è sfuggita la finale più prestigiosa per due sconfitte di misura con Varazze e Speranza in semifinale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.