IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, Frascherelli e Guzzi: “Il 2016 sarà un anno di cantieri, ecco quali”

Finale Ligure. “Il 2016 sarà un anno di cantieri e lavori”. Cosi esordisce il primo cittadino Ugo Frascherelli nel disegnare una panoramica sul futuro della sua città: “Durante l’anno ormai concluso siamo riusciti a portare a termine una serie di progettazioni che saranno in parte il punto di partenza di quello che la mia amministrazione ha promesso in campagna elettorale, ed in parte l’ordinaria manutenzione del patrimonio immobiliare cittadino, la manutenzione delle strade e i sempre necessari asfalti”.

Gennaio e febbraio, spiega, saranno caratterizzati dagli interventi tanto attesi relativi alle palificazioni di Via Pineta e Via Cavassola (finanziate in larga parte da contributo regionale) e della strada di collegamento Via Cavassola-Monticello: “Un intervento necessario da anni – fa notare Frascherelli – e che noi abbiamo ritenuto indispensabile far partire subito data la criticità della zona. Complessivamente questi tre interventi cuberanno per circa 160 mila euro. Sempre a gennaio abbiamo previsto 200 mila euro di asfalti, che serviranno a risolvere parte delle problematiche dei manti stradali del territorio. Collegati a questi interventi prevediamo risorse importanti destinate a manutenzione straordinaria strade, manutenzione del patrimonio immobiliare e nuovi asfalti per la fine dell’anno che possano continuare a seguire una programmazione su tutto il territorio cittadino. Queste tre voci impattano sul bilancio 2016 appena approvato per 300 mila euro”.

Il sindaco ed il suo assessore ai Lavori Pubblici Andrea Guzzi si soffermano anche e soprattutto sul tema delle grandi opere: “I primi grandi interventi dell’Amministrazione saranno concentrati sul rione di Pia – annunciano – A fine febbraio apriremo le buste per aggiudicare l’intervento della famosa rotatoria dell’ex zona cimiteriale. Inizieremo subito i lavori, coordinandoci poi con la ditta vincitrice sui tempi di esecuzione, in modo che non creino disagi soprattutto durante la stagione estiva. Pensiamo di iniziare per poi sospendere durante l’estate e riprendere a stagione conclusa. Al termine della stagione verrà poi cantierata anche la riqualificazione di Via Porro. Inizialmente pensavamo di poter invertire l’ordine dei due interventi, ma Via Porro necessita ancora di affinamenti ed autorizzazioni da parte degli enti sovraordinati quindi preferiamo concludere con calma tutto l’iter progettuale, visto che sarà comunque un intervento decisivo per il Rione”.

Nei primi mesi del 2016 partirà anche il concorso di progettazione legato ai successivi lotti di Pia, che vedranno tra il 2017 ed il 2019 la loro concreta definizione ed attuazione. “Sarà una fase decisiva – spiegano Frascherelli e Guzzi – visto che verrà disegnato il nuovo volto dell’intero Rione, per questo cercheremo di partecipare il più possibile e di condividere con la cittadinanza l’intera progettazione, rimanendo fermi e decisi sull’idea di fondo di rendere comunque Final Pia un nuovo quartiere vivibile ed interessante non solo per i finalesi ma anche per i turisti, quindi ampliando notevolmente le aree pedonali e ricercando zone di parcamento adeguate alla nuova sistemazione cittadina. Su Porta Testa stiamo affinando una progettazione ormai definitiva, nel rispetto delle attente prescrizioni della Sovrintendenza, con la finalità di indire la gara prima dell’estate per avere poi la possibilità di aprire il cantiere entro la fine dell’anno”.

“Il 2016 ci vedrà attivi anche su Varigotti – proseguono – con la volontà da parte dell’Amministrazione di iniziare un dialogo costruttivo con la colletività del Borgo Saraceno, ed addivenire ad un’idea di riqualificazione della passeggiata a mare che possa sfociare in un inizio di iter progettuale”.

Non solo grandi opere nelle priorità di Frascherelli: “Inizieremo nel mese di febbraio/marzo un intervento di sostituzione delle condotte idriche sulla SP 17 e finanzieremo l’importante sostituzione della condotta di adduzione di Via Nievo – vasca di Via Pineta. Interventi legati ai sottoservizi estremamente importanti e vitali per l’intera città di Finale”.

Il sindaco riprende anche il discorso legato ad interventi già avviati che vedranno la conclusione nel 2016: “Verranno interamente conclusi gli interventi già in corso nel 2015, come la Passerella sul porto nei primi mesi dell’anno, il secondo lotto del nuovo Canile, il Teatro Aycardi dopo la stagione estiva cosi come la conclusione definitiva dell’ampliamento del cimitero di Gorra ed i suoi nuovi loculi”. Anno dunque ricco di novità che dovrebbero segnare le prime importanti opere firmate Frascherelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.