IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Filo diretto tra l’Europa e i giovani: a Vado apre un “Centro Eurodesk”

Faciliterà l’accesso di giovani, scuole, imprese e territorio alle opportunità stanziate dall’Ue per i prossimi 5 anni

Più informazioni su

Vado L. Un collegamento diretto tra giovani, imprese, territorio e l’Unione Europea. E’ quello che si concretizzerà a Vado Ligure grazie all’apertura di un nuovo “Centro Eurodesk”, unico in tutta la nostra regione.

Il Centro Eurodesk sarà infatti un vero e proprio punto d’incontro con l’Europa: faciliterà l’accesso di giovani, scuole, imprese e territorio alle moltissime opportunità stanziate dall’Unione Europea per i prossimi 5 anni.

“Il Comune di Vado Ligure, già da tempo fortemente orientato alla programmazione europea attraverso diversi partenariati di cooperazione transfrontaliera, è stato infatti ufficialmente accreditato come Centro per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani della Rete Eurodesk Italy, circuito nazionale informativo del Programma Erasmus Plus ed inserita in una più ampia rete a carattere europeo che opera con il supporto della Commissione Europea–DG Istruzione Cultura in 34 Paesi, con più di 1000 Punti informativi, di cui ben 130 in Italia” spiegano dall’amministrazione comunale vadese.

Il Centro Eurodesk di Vado Ligure, unico punto della Rete in provincia di Savona e in Liguria, consentirà a moltissimi giovani di conoscere gratuitamente le opportunità di finanziamento che l’Unione Europea riserva loro, potenziando la diffusione, online e sul territorio, delle informazioni più utili ad orientarsi e progettare nuove e vantaggiose occasioni di mobilità educativa e formativa transnazionale.

“L’attivazione di un punto Eurodesk sul nostro territorio rappresenta un valore aggiunto non solo per il mondo giovanile ma per l’intera comunità ligure e savonese di Istituti Scolastici, Enti, imprese ed operatori privati – sottolinea il Sindaco Monica Giuliano -. Il periodo di programmazione europea 2014-2020 ha stanziato infatti diversi miliardi di euro per finanziare questo genere di interventi e, proprio nell’intento di contrastare in modo proattivo la crisi occupazionale che incombe sui destini delle nuove generazioni, ci è sembrato doveroso e strategico candidarsi come nuovo punto di riferimento della Rete sul territorio ligure, ad oggi altrimenti assolutamente scoperto”.

Vero e proprio “facilitatore” di accesso alle opportunità europee il Centro offrirà servizi di: informazione su istituzioni, opportunità, attività ed iniziative e programmi di finanziamento; diffusione di materiali informativi banche dati e siti internet di interesse europeo; monitoraggio bandi, avvisi e concorsi per lavorare o partecipare a progetti di cooperazione; redazione di progetti e proposte relativi a programmi di finanziamento europeo.

“Promuovere e sostenere nuovi paradigmi formativi e occupazionali di respiro internazionale favorirà non solo una migliore occupabilità futura dei giovani, ma lo sviluppo locale complessivo di un’economia e di una politica sociale di maggior qualità. L’apertura del servizio, di cui verranno comunicate date e modalità di attivazione, è prevista a giorni” conclude il sindaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.