IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festeggiamenti di Capodanno senza feriti e danni gravi nel Savonese

I vigili del fuoco hanno svolto una decina di interventi a causa di principi di incendio causati dai petardi

Più informazioni su

Savona. E’ di qualche bidone della spazzatura bruciato e di alcuni principi di incendi a sterpaglie il bilancio dei danni provocati dai festeggiamenti di Capodanno in provincia di Savona. Nella notte i vigili del fuoco dei vari distaccamenti savonesi sono dovuti intervenire una decina di volte per spegnere i roghi divampati a causa di botti e fuochi d’artificio “casalinghi”.

Fortunatamente in nessun caso le fiamme hanno provocato danni ingenti, ma i pompieri sono riusciti ad arginarle nel giro di pochi minuti. Altrettanto fortunatamente, nella serata e nella nottata a cavallo tra il 31 dicembre e il 1° gennario, non si sono registrati nemmeno casi di persone ferite a causa dello scoppio di petardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ulisse

    così “pochi” gli incendi, a quanto pare, non sono stati…
    Non ci sono stati danni particolarmente ingenti perchè si è sparato meno e perchè, fortunatamente, la notte è stata umida e senza vento.
    Anche pochi petardi o razzi mal gestiti possono provocare danni ingentissimi. Ricordiamo gli incendi boschivi vastissimi del Natale 2011 a Vado Ligure (una settimana di fuoco) e del Capodanno 2007 a Quiliano (centinaia di ettari in fumo e un morto). Per non parlare delle decine e decine di cassonetti dei rifiuti (pagati da tutti) e dei numerosi veicoli e stabili (pagati dai proprietari), che sono andati a fuoco in questi anni.
    Un plauso dunque ai Sindaci che almeno ci hanno provato, vietando lo sparo di fuochi pirotecnici.
    Al contrario non si può assolutamente condivdire la scelta dei loro colleghi che hanno preferito non prendere tale decisione (e qualcuno se n’è pure vantato…), c’è da credere, per non dispiacere a qualche elettore, e sperando nella fortuna. Si sa: chi vive sperando…

    1. Scritto da alvaro felici

      …muore sparando!

      (Thanks per l’assist Ulisse)

      Arvaro
      (L’Aprofittatore)