IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Don Chizzolini incontra il vescovo: “Chiedo scusa per l’accaduto”

Il vescovo: "Tempi sono difficili e tutti abbiamo bisogno di serenità, comprensione"

Albenga. “Don Angelo Chizzolini chiede pubblicamente scusa, se ne dispiace profondamente e invoca la comprensione di tutti, pronto a dimostrare con i fatti i suoi più intimi sentimenti di apertura e tolleranza”. Lo si legge in una nota ufficiale della Diocesi di Albenga Imperia dopo che il vescovo coadiutore Guglielmo Borghetti ha ricevuto stamane nel suo ufficio in curia il parroco di Arnasco don Angelo Chizzolini per chiarimenti sulla questione che ha suscitato tanto clamore nella stampa locale e nazionale e nell’opinione pubblica. Ma nella nota non si fa alcun riferimento alla lettera di minacce che il parroco avrebbe ricevuto prima delle esequie.

“Don Chizzolini ha spiegato ordinatamente come sono andate le cose dal giorno stesso della tragedia che ha colpito il caro paese di Arnasco; ha dichiarato la sua piena adesione alla scelta operata dal vescovo di concedere la presenza nella Chiesa Parrocchiale della salma della signora Aicha Bellamoudden, vittima della tragedia, per le esequie celebrate in rito cattolico”, si legge nel documento.

“Peraltro già la sera precedente il sacerdote aveva pregato presso l’obitorio dell’Ospedale di Albenga e anche benedetto le salme dei due coniugi. E’ rammaricato profondamente che la decisione del vescovo per un gesto di apertura e di piena solidarietà umana e cristiana sia diventata l’occasione per far divampare sentimenti di divisione e polemica”.
Il parroco si è detto consapevole che il suo comportamento durante la liturgia delle esequie ha ferito la sensibilità di molti.

“I tempi sono difficili e tutti abbiamo bisogno di serenità, comprensione e stima reciproca. I valori del dialogo pacifico e della convivenza civile impongono di non esacerbare gli animi”, si legge ancora nella nota.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Soddisfatti vescovo e sindaco ? ora smettiamola per favore e vediamo di capire cosa ha provocato questo triste e tragico incidente.
    In ogni caso la mia solidarietà va al sacerdote.

    1. Scritto da El Rey del Mundo

      Queste penose strumentalizzazioni politiche per una salma musulmana o meno…e soprattutto tanta ignoranza. Brutta bestia l’ignoranza…ma vedo che purtroppo ad Arnasco essa impera più che mai. Con un po’ di buon senso tutto questo polverone non si sarebbe alzato. Ma gli incapaci albergano anche tra le mura clericali e non solo.

  2. Scritto da El Rey del Mundo

    Un parroco giovane, siamo nel 2016…e non nel dopoguerra o nel Medioevo…e poi il tutto condito dalla balla clamlrosa della lettera…questo dovrebbe andare a zappare nei campi e non di certo vestire un abito talare.