IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cocker rubati a Stella e trovati in Svizzera, cresce l’attesa per il ritorno a casa

I cani stanno bene ma ora devono essere sottoposti ad accurati esami da parte dei veterinari

Savona. Non finirà mai di ringraziare la polizia elvetica Simona Saccone Tinelli, la titolare dell’allevamento “Cocker Old English” che presto potrà riabbracciare i suoi tre cagnolini di cocker spaniel che erano stati trafugati nelle settimane scorse nel recinto di Stella dell’allevamento che però ha la sua sede a Savona.

Saranno necessari alcuni esami sanitari e poi potranno essere espatriati e tornare a casa. “Ma la cosa più importante è che i cani siano stati trovati sani e salvi”, dicono all’allevamento savonese.

Un’indagine meticolosa quanto capillare che ha interessato la polizia di tre Paesi europei che alla fine hanno scoperto e denunciato la “Crudelia De Mon” svizzera. Un’attività investigativa che ha visto coinvolte centinaia di volontari di associazioni animaliste sparse in tutto il Continente.

Un tam tam degli amanti a quattrozampe  senza precedenti che ha portato ad un lieto fine di questa storia che aveva tenuto col fiato sospeso Simona Saccone Tinelli, titolare dell’allevamento “Cocker Old English Sir” che aveva denunciato la sparizione dei cani ai carabinieri. “I nostri sospetti – raccontano dall’allevamento – si sono subito concentrati sulla quella estemporanea visitatrice dell’allevamento che poi si sono rivelati fondati”.

Fine della storia e tanta gioia per tutti. Ma molto presto verrà allestita una pagina Facebook. “Pubblicheremo foto e numeri di microchip dei cani rubati che ci verranno segnalati. Chissà quante persone pensano di aver smarrito un cane e invece è finito in questi giri”, dice la titolare del Cocker Old English.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.