IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cessata l’allerta meteo “gialla”, pioggia ma senza problemi nel Savonese

Momentanea pausa dei fenomeni con cieli nuvolosi o molto nuvolosi e la possibilità non remota, soprattutto a ponente di qualche breve schiarita

Savona. E’ cessata l’allerta gialla – il grado più basso – emanata dalla Protezione Civile – che riguardava una parte della provincia di Savona.

Ieri si sono verificati anche alcuni incidenti stradali, ma per fortuna senza gravi conseguenze per gli occupanti. Situazione meteo ben diversa da quella di oggi, dove è tornato a splendere il sole in Riviera. E questa mattina a Laigueglia, per i temerari, è anche in programma il cimento invernale davanti al molo della località balneare del ponente. Il cielo si presenta dunque sereno a ponente, molte nubi sul resto della regione, la mattinata si è aperta all’insegna dei cieli sereni o poco nuvolosi su imperiese mentre permangono nubi compatte sul centro-levante ligure. Termiche comprese tra +2° e +14° su imperiese, tra +2° e +12° su savonese, tra +2° e +15° su genovesato e infine tra +9° e +14° su spezzino. Umidità su valori alti con ventilazione meridionale.

Questa l’analisi offerta da Limet: “Il flusso umido e mite atlantico continua a pilotare sulla Liguria cadenzati fronti piovosi. Dalla serata odierna anche forti venti di libeccio con mareggiate a Levante.
Una serie di perturbazioni atlantiche a più riprese sta interessando la nostra regione inserita in quel flusso umido e mite oceanico che ha riportato un clima più autunnale che invernale. Riprova ne sono le temperature tornate sopra le medie del periodo di almeno 4/5°C e lo zero termico che in questi giorni è posizionato intorno ai 2000 metri.

Secondo quanto rilevato dai previsori di Limet “La perturbazione giunta nella giornata di ieri sulla nostra regione è già sfilata via nel corso della notte appena trascorsa lasciando dietro di sè quell’intermezzo di cieli molto nuvolosi in attesa di un nuovo più debole fronte in transito nella giornata di lunedì. Le piogge delle ultime 24 ore hanno interessato soprattutto le zone interne del Levante soggette al fenomeno dello stau ( sbarramento orografico) con accumuli fino a 75 mm a Belpiano in valle Sturla, 60 mm al Lago delle Lame in val d’Aveto, 60 mm a Buto in val di Vara.
Più contenuti gli accumuli lungo la costa, poche decine i millimetri registrati dai pluviometri della rete Limet tra il Savonese e il Levante costiero, ad eccezione dello Spezzino dove il flusso da sud-ovest ha dispensato maggiori precipitazioni fino a 46 mm a Spezia città”.

Ed ecco come sarà il tempo secondo il centro Limet: “La giornata domenicale, soprattutto nella sua prima parte, vedrà una momentanea pausa dei fenomeni con cieli nuvolosi o molto nuvolosi e la possibilità non remota, soprattutto a ponente di qualche breve schiarita. Questo in attesa della nuova perturbazione che dalla Francia dalla serata si sposterà verso Est, raggiungendo l’Italia settentrionale nella notte tra domenica e lunedì. Tale fronte se risulterà debole a livello precipitativo, sarà tuttavia accompagnato da forti venti di libeccio e mari molto mossi/ agitati con forte rischio mareggiate sulle coste esposte del Levante ligure e alta Toscana. Si raccomanda massima attenzione sia a chi va per mare sia a chi si avvicinerà alle passeggiate per assistere a questo spettacolo della Natura”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.