IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Millesimo, successo per il primo seminario tematico di Intrabormida

La serata verteva sulle "Sinergie tra settori e complementarietà per uno sviluppo sostenibile del territorio"

Millesimo. Ha riscosso un ottimo successo di pubblico il primo seminario tematico targato Intrabormida sulle “Sinergie tra settori e complementarietà per uno sviluppo sostenibile del territorio”, che si è svolto nella sala consiliare del comune di Millesimo.

Tanti addetti ai lavori della piccola e media imprenditoria locale, rappresentanti sia del settore industriale che di quello agricolo, molti i giovani amministratori locali presenti in sala provenienti dai Comuni del comprensorio vallivo hanno deciso di partecipare al primo appuntamento tenutosi ieri.

L’incontro si inseriva nel percorso che porterà a determinare “una nuova identità territoriale valliva”: “Il dato emergente è quello di un comune denominatore nella ricerca delle sinergie possibili tra agricoltura, piccola industria, amministrazioni locali, soprattutto giovani generazioni, orientati a determinare un equilibrio, di complementarietà tra i settori per uno sviluppo sostenibile”.

Tra i partecipanti c’erano Carlo Sambin, presidente di Piccola Industria dell’Unione Industriali di Savona, che ha argomentato intorno allo stato delle cose di un settore determinante per l’identità del nostro territorio, evidenziando i dati una specializzazione crescente. Luca Ghisolfo, responsabile del Presidio Slow Food “La castagna essicata nei Tecci di Calizzano e Murialdo” ha illustrato i livelli di eccellenza territoriale raggiunti nel settore agricolo e sulle sue potenzialità futuribili. Velio Degola, psicologo e psicoterapeuta direttore di struttura di alta intensità per adolescenti (Cooperativa Lanza del Vasto Genova) ha portato il suo contributo professionale sul ruolo attivo delle giovani generazioni nel loro percorso formativo verso una determinazione di ruoli futuri.

Convegno Intrabormida Carcare

Enrico Zunino, studente e presidente del consiglio giovanile di Carcare, con la sua testimonianza intorno alla sua esperienza ha introdotto la sua generazione, tra aspettative e opportunità. Christian De Vecchi, vice sindaco di Carcare, è intervenuto sul ruolo delle giovani generazioni all’interno delle amministrazioni pubbliche nella determinazione del loro progresso. Francesco Garofano, dell’associazione Intrabormida, ha sapientemente introdotto e modererato il convegno.

“Prendiamoci il futuro: un percorso tra territorio, risorse, opportunità” sarà il filo conduttore di una parte dei futuri convegni tematici che saranno promossi in altri Comuni delle Valli del fiume Bormida, dove il percorso tra territorio, risorse, opportunità, argomentato dai relatori che si succederanno sarà indirizzato a stimolare le nuove generazioni ad agire o attivarsi nei loro settori o segmenti per determinare il proprio futuro, della civiltà cui appartengono, localmente ma non solo, aprendosi ad una modernità culturale e sociale, per costruire uno sviluppo a propria immagine somiglianza e servizio, sostenibile con le risorse territoriali a disposizione, esistenti, residue o futuribili. Nonché La compatibilità e tolleranza dei nuovi modelli, di sviluppo, culturali e sociali con quelli precedenti e esistenti.

Convegno Intrabormida Carcare

Il comune denominatore, sintesi dalle riflessioni dei relatori, è l’orientamento condiviso della necessaria sinergia dei settori della piccola e media industria con la valorizzazione dell’intero panorama delle risorse agricole territoriali.

Una complementarietà, anche di rispetto, per trovare un equilibrio sostenibile a garanzia di un moderno sviluppo del territorio. Un approccio sostanzialmente differente, rispetto a quelli storicamente manifestati nell’ultimo secolo in questa parte della Liguria. Un testimone metodologicamente importante nelle mani delle nuove generazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.