IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Bruno Spagnoletti a Fulvio Briano: “Torna a fare il sindaco di Cairo, qui c’è chi può sostituirti”

Più informazioni su

Caro Segretario Democratico,

Grazie della lettera che hai voluto inviare a Tutti gli Iscritti di Savona e ancora più grazie dell’abbraccio. Ti chiedo scusa per il relativo ritardo con il quale rispondo alla Tua; ma ho voluto riflettere una tanticchia e lasciare prima un po’ sbollire l’incazzatura provocata dalla Tua intervista di ieri a Primocanale, con tanto di prova documentale video.
Vedi – caro Fulvio – se questa tua lettera l’avessi scritta e inviata prima della richiamata riunione del 19 dicembre u.s, avrebbe avuto una sua ragione e motivazione; magari accompagnata dall’annuncio dell’apertura di una fase di ascolto degli iscritti o da una consultazione democratica dei Circoli.

La Tua ricostruzione della vicenda “Candidature” è francamente irricevibile e palesemente parziale; e lo è per quattro sostanziali motivazioni:
1. Quando affermi che “ho presentato i nomi delle persone che a svariato titolo avevano manifestato la propria intenzione di correre per la carica di Sindaco” da un lato fai torto alla Tua intelligenza e al Tuo ruolo di responsabilità politica nella selezione delle “proposte aperte” di Candidature e dall’altro apri, di fatto, i percorsi di competizione indipendentemente dalle volontà o determinazioni dei 4 che hai voluto investire, legittimando le loro aspettative;
2. Il mandato che hai chiesto al termine della riunione “per tentare una sintesi”, l’avresti dovuta chiedere ex ante, altrimenti non si capisce bene cosa Tu abbia fatto per 6 mesi dopo il disastro delle Regionali del 31 maggio, se non crogiolandoti nella decodificazione di un sondaggio costoso, inutile e persino dannoso per il Partito che hai l’onore di rappresentare; anche perché – come ci ha detto il nostro Segretario Nazionale – “un leader vero non si preoccupa dei sondaggi: semmai lavora per cambiarli”;
3. La decisione ex – post con la quale (senza che alcuno dei 4 Candidati da Te liberamente annunciati, Te lo abbiano chiesto) Ti sei “assunto la responsabilità di verificare la disponibilità di una nostra iscritta, Cristina Battaglia, per tentare di costruire intorno a lei una candidatura unitaria” costituisce un grossolano errore di valutazione politica, destabilizza ogni credibile ipotesi di addivenire ad una condivisione sulla Candidatura della “bella risorsa” di Cristina Battaglia, getta lo sconcerto nei 4 Candidati di 20 giorni fa, registra un inaccettabile metodo dirigistico, verticistico e autoritario e denota una vocazione dorotea in spregio ai diritti dei Circoli e degli Iscritti che ancora restano nel PD di Savona;
4. La Tua decisione unilaterale non fa un buon servizio a Cristina Battaglia che, nei fatti e di là delle volontà, è oggettivamente bruciata e fa molto male sia alla già carente attendibilità del PD di Savona, sia all’identità d’iscritti e militanti sempre più schifati dai metodi di governo del Partito.
Al punto in cui siamo arrivati – caro Fulvio – è quasi impossibile, pur con tutto l’apprezzamento delle competenze e delle qualità di Cristina Battaglia, traguardare quello che Tu chiami un “profilo di qualità ed innovazione nella nostra proposta politica che, dopo un ciclo amministrativo decennale del nostro Sindaco Federico Berruti, può portarci ad una convinta vittoria nella prossima tornata elettorale”.

Temo, Caro Fulvio, che la surrettizia e strumentale insistenza su un errore strategico e tattico già – purtroppo – consumato, ci porterà a bissare il recente risultato della Liguria “regalata” a Toti e Rixi anche per tue scelte, anche nella competizione per Savona.
C’è un unico punto – Caro Fulvio – sul quale concordo con te: tentare di evitare le Primarie attraverso una verifica immediata delle condizioni di una griglia programmatica e di svolta delle idee tra i Candidati già in campo e sulla Squadra unitaria per inverare quelle idee nel Governo di quella che tu chiami la “nostra Città”; io non saprei dire se sarà possibile, ma so che abbiamo Tutti il dovere di Provarci per poter utilizzare l’intiero tempo a nostra disposizione, da qui alle Elezioni, in un ascolto continuo della Città e dei suoi nuovi bisogni!

Termino – Caro Fulvio – invitandoti a fare presto un passo indietro, per dedicarti compiutamente al Tuo Lavoro e al Governo della Città di Cairo Montenotte; ho verificato che nel Partito Savonese ci sono giovani donne e uomini in grado di assumere il tuo ruolo e di portarlo avanti senza remore e paure nell’esclusivo interesse di questo nostro Partito.
Scusa l’intrusione, fraterni saluti e un sorriso!

Bruno Spagnoletti
Un ex di tutto ma uno dei pochi nuovi iscritti del PD di Savona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.