IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo: le Under 13 femminili campionesse piemontesi foto

Sconfitti gli Esordienti e gli Under 14

Cairo Montenotte. Esordienti, Under 14 maschili, Under 13 femminili. Dopo la sosta festiva è ripartita l’attività cestistica. Nei resoconti del Basket Cairo vediamo com’è andata alle squadre valbormidesi.

Esordienti, sconfitta di misura.

Domenica pomeriggio si è svolta sul parquet di casa la gara esordienti contro il Varazze. Sulla carta la gara sembra in salita e difficile per i giovani atleti cairesi. L’inizio è infatti complicato per i ragazzi di Cairo che nonostante arrivino più volte a concludere sbagliano canestri facili che potrebbero tenere in equilibrio la gara. Il risultato del primo quarto è di 2 a 7 per i varazzini che riescono invece ad essere incisivi e presenti in attacco. Nel secondo tempo cambiano i quintetti in campo e la musica cambia per gli atleti cairesi che con una difesa discreta riescono a limitare l’attacco ospite a solo 2 punti segnati, macinando in attacco un bel gioco che porta a realizzare 5 punti recuperando e andando all’intervallo con soli 2 punti di svantaggio sul 7 a 9 per Varazze.

La squadra di casa si rende conto che la gara si può anche vincere e si impegnano di più in difesa e riescono a limitare bene i giovani varazzini e si portano incredibilmente in vantaggio con un’ottima prova di Bonifacino che segna tutti i 5 punti del quarto che si chiude sul 5 a 2 per il Cairo portando il risultato complessivo a 12 a 11. Bisogna resistere in difesa nell’ultimo quarto segnando qualche canestro in contropiede per portare a casa la gara, ma purtroppo i cairesi si sciolgono un po’ sui due lati del campo. In attacco tre occasioni in contropiede gettate al vento e una difesa porosa, dovuta forse alla stanchezza, permettono al Varazze di segnare ben 13 punti nel quarto. In attacco il Cairo realizza solo 4 punti e complici anche gli errori menzionati sopra, la gara si chiude sul 16 a 24 per Varazze.

Sicuramente una gara sopra le aspettative almeno nei primi tre quarti, sta ora al coach Trotta capire se è più un merito dei cairesi o un demerito dei varazzini, purtroppo il divario mostrato nell’ultimo quarto è quello che ci si aspettava prima della gara. Gli atleti cairesi hanno ancora molti margini di miglioramento e questa è una bella prospettiva per lo staff cairese che sa che deve impegnarsi molto con questo gruppo per ottenere risultati.

Il tabellino: Re 2, Caria 3, Castiglia, Bonifacino 7, Calabrò, Castello, Traversa, Coratella 4, Cosoleto, Rehxa, Callegari, Giordano. I parziali: 2-7; 5-2; 5-2; 4-13.

Poche idee e poca grinta in attacco per gli Under 14, che perdono di 5 punti ad Alassio

Riprende il campionato per gli Under 14 dopo la pausa, durante la quale si è cercato di mantenere concentrazione e ritmo partita con allenamenti ed un paio di amichevoli a Mondovì e Pegli per testare la situazione della squadra e che hanno evidenziato alcuni punti su cui lavorare. L’impegno di domenica mattina è in casa dell’Alassio attualmente secondo in classifica e sicuramente la gara è tra quelle più impegnative.

Le gare mattutine sono sempre mal digerite dai nostri ragazzi ed anche questa volta non si smentiscono; ad inizio primo quarto le due formazioni si equivalgono, i padroni di casa tentano dopo pochi minuti di portarsi avanti con un tiro da tre al quale i valbormidesi rispondo subito nell’azione successiva riportando il punteggio in equilibrio, ma a questo punto la prolificità a canestro dei nostri ragazzi sembra spegnersi. Il pallone passa quasi esclusivamente per vie esterne e si ha quasi l’impressione che nessuno voglia prendersi la responsabilità di un tiro facile o di una penetrazione ad attaccare il ferro. Gli avversari approfittano della situazione ed impogono il loro gioco sicuramente più fisico e spesso al limite della regolarità e chiudono così il quarto sul +10. Alla ripresa del secondo quarto Cairo rientra in campo decisamente più determinato, parte subito mettendo pressione agli avversari che accusano lo sbandamento, così inizia una rimonta che consente ai nostri atleti di arrivare all’intervallo lungo di metà gara sul -1.

Alla ripresa del terzo quarto la squadra si ritrova aimè con un paio di giocatori che accusano malori forse dovuti ai postumi delle recenti malattie e quell’intensità che ha permesso il recupero del periodo precedente viene vanificato, non tanto dalla difesa che tiene comunque gli avversari a soli 10 punti nel quarto quanto dai miseri 3 punti segnati. Ad inizio dell’ultimo periodo di gioco i padroni di casa tentano un nuovo break sperando che sia quello definitivo, anche perché il Cairo non riesce a trovare soluzioni valide e la palla continua a girare sempre per linee esterne senza mettere in difficoltà l’avversario. Il coach decide di giocarsi fino in fondo tutte le carte possibili e tornati a pressare l’avversario riesce un secondo recupero quasi insperato che a pochi minuti dal fine gara vede i valbormidesi portarsi sul +1, però nella concitazione delle ultime azioni la precisione dei nostri ragazzi torna a calare ed i padroni di casa riescono a portarsi nuovamente avanti sul +3, il canestro che decreta il +5 finale realizzato allo scadere poco conta nell’ambito di una partita che ha visto sempre Cairo ad inseguire e recuperare.

Esclusi i 21 punti concessi nel primo periodo la difesa ha di fatto concesso una media di 8 punti a quarto; purtroppo in fase di attacco sembra non esserci la convinzione dei propri mezzi tecnici ed atletici che molti hanno ma non mettono spesso in pratica con un atteggiamento troppo remissivo nei confronti degli avversari. Oltre che sull’aspetto tecnico occorrerà lavorare anche sull’aspetto mentale di approccio alla partita affinchè si arrivi ad una consapevolezza dei propri mezzi che molti in questo momento sembra nascondano per qualche timore; il concetto è quello di riuscire a fargli tirar fuori la grinta, la voglia e la fame di voler andare a fare canestro. Il prossimo fine settimana arriverà a Cairo la capolista Sanremo e quello, al di là del risultato, sarà il banco di prova migliore.

Pallacanestro Alassio – Basket Cairo 45-40 (21-11, 7-16, 10-3, 7-10). Il tabellino: Bottura 2, Arrighini 2, Rebasti 13, Siboldi, Zitta 10, Perfumo 4, Ogici 6, Marenco 1, Cavallero, Facelli.

Under 13 femminile campione piemontese

Nella due giorni di Nole, in provincia di Torino le ragazze Under 13 tesserate quest’anno come Reviglio Towers Ceva conquistano a Nole, il loro primo trofeo vincendo la Coppa Piemonte di categoria.

Dopo una splendida stagione che le ha viste dominare il girone di qualificazione con 5 vittore su 6 gare ed una sola sconfitta con un punto di scarto le ragazze guidate dal coach Claudio Vignati hanno conquistato la coppa Piemonte di categoria battando nella fase finale prima in semifinale la Laposmile Torino e dopo la Libertas Moncaglieri in finale.

L’importanza delle due partite e la posta in palio hanno reso in questi ultimi due scontri finali il gioco meno brillante e determinato sopratutto all’inizio delle gare una scarsa precisione al tiro e soluzioni di attacco difficili che per lunghi minuti hanno vanificato il buon lavoro fatto in difesa.

La semifinale, giocata sabato 16 gennaio, con la Laposmile è rimasta in perfetta parità per tutto il primo tempo. Solo dopo l’intervallo la tensione delle ragazze del Cairo si è scolta ed appena tornate a fare il loro gioco hanno saputo trovare un break di 12 a 0 che ha di fatto chiuso la gara.

Una tripla di Akhiad, un gioco da 3, canestro più libero supplementare, di Carle e due canestri di Pregliasco scavano un consistente vantaggio che da quel momento non scenderà più dalla doppia cifra per tutto il resto dell’incontro. Le avversarie non hanno la forza di rimontare e la gara si conclude con il risultato di 48 a 37 per il Cairo.

Domenica 17 la finale contro la Libertas Moncalieri, con cui le nostre ragazze hanno già giocato nella fase preliminare, con due vittorie, e con la quale hanno disputato, lo scorso anno, perdendo la finale al torneo di Pesaro.

Le avversarie sono ben conosciute e la forza dimostrata dalle nostre in questa stagione è decisamente superiore. Ma come il giorno precedente la atlete giallo blu ci mettono tutto il loro impegno a complicarsi la vita. Così dopo l’iniziale vantaggio con il canestro di Sara Scianaro riescono a scivolare ad un preoccupante -6. Le avversarie iniziano a prendere sicurezza e per le atlete di Cairo la gara si complica notevolmente.

Dopo un paio di timeout chiesti dall’allenatore Vignati per cercare di dare tranquillità alla squadra, la ragazze guidate da Perfumo e Carle riescono a recuparare terreno e con un parziale di 6 -0 nei 50 secondi finali dell’primo quarto chiudono la frazione sul +3.

Il contraccolpo per le avversarie è notevoli che nonostante un ottimo gioco si trovano a riprendere il gioco in svantaggio. Le atlete di Cairo invece prendono sicurezza e grazie ad un ottimo gioco di squadra, fatto di veloci e precisi passaggi ed a Preglisco imprendibile nelle penetrazioni uno contro uno portano rapidamente risultato e partita dalla loro parte.

Il vantaggio arriva a toccare i 30 punti all’inizio del terzo quarto. Poi c’è solo più spazio per la festa e per una rotazione in campo di tutte le dodici ragazze che hanno contributo a questo primo importante successo.

Semifinale
Cairo – Laposmile Torino 48-37
Elisa Perfumo (2), Malaspina Letizia, Amy Pregliasco (12), Sofia Marrella, Yasmin Akhiad (13), Chiara La Rocca, Victoria Carle (10), Sara Scianaro (9), Selene Coratella (2), Michela La Rocca, Greta Brero.
Parziali: 12-15, 13-10, 16-4, 7-8.

Finale
Cairo – Libertas Moncalieri 64-43
Elisa Perfumo (9), Malaspina Letizia, Amy Pregliasco (16), Sofia Marrella, Yasmin Akhiad (10), Chiara La Rocca, Victoria Carle (17), Boveri Matilde, Sara Scianaro (8), Selene Coratella (4), Michela La Rocca, Greta Brero.
Parziali: 14-11, 26-11, 13-8, 11-13.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.