IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo, il resoconto del fine settimana foto

Cairo Montenotte. La vittoria dell’Under 14 maschile, la sconfitta dell’Under 16 femminile e l’inizio della Basky League. Vediamo, nei resoconti della società valbormidese, com’è andato il week end del Basket Cairo.

Impresa degli Under 14 che fermano la capolista

Dopo la sconfitta di Alassio arriva la reazione dei ragazzi di coach Vignati impegnati sul parquet di casa, per l’ultima giornata del girone di andata, contro la capolista Sea Sanremo che si presenta all’appuntamento da imbattuta con solo vittorie e zero sconfitte nel loro tabellino di marcia.

Alla palla a due iniziale sono subito i sanremesi a dettare i ritmi, però il Cairo non permette loro di trovare soluzioni agevoli, il ritmo e l’intensità di gioco crescono col passare dei minuti e le due squadre si sorpassano vicendevolmente più volte con scarti minimi. Quando Sanremo sembra poter mettere la testa avanti un tiro da tre del Cairo rimette il punteggio in equilibrio; il primo quarto si chiude con gli ospiti in vantaggio con il minimo scarto di un punto ed il coach sanremese costretto a spendere molto presto il suo primo time out per cercare di dare ordine ai suoi ragazzi, che evidentemente non si aspettavano una reazione di questa portata dagli avversari.

Si riparte nel secondo quarto con le difese che lavorano molto ed i rispettivi attacchi faticano a trovare la via del canestro, l’intensità è sempre elevata e le difese aggressive la fanno da padrona, anche con alcuni falli che in questo caso vanno sempre messi in preventivo, ma la partita rimane ampiamente entro i limiti della correttezza e sportività da entrambe le parti. Come nel periodo precedente le due compagini si equivalgono anche se gli errori in attacco aumentano a causa delle difese aggressive e proprio sul finire del tempo Cairo spreca un facile canestro per portarsi in vantaggio, così nell’azione successiva è il Sanremo ad andare a segno e portarsi sul +3 a metà gara. Nonostante lo svantaggio, di per sé ampiamente recuperabile, si intuisce che questa è l’occasione giusta per portare a casa un risultato che alla vigilia, sulla carta, molti non avrebbero preventivato.

Il terzo periodo, croce e delizia di molti allenatori, è da sempre quello che spesso e volentieri determina l’andamento della partita, perché nell’intervallo oltre a recuperare energie fisiche è molto importante mantenere alta la concentrazione evitando pericolosi rilassamenti, per poter ripartire con la stessa intensità, se non maggiore, della prima metà gara. Alla ripartenza dopo l’intervallo lungo sono subiti i giallo/blu valbormidesi a sorprendere gli ospiti che sembra non riescano a trovare soluzioni per arginare gli attacchi dei nostri atleti e per contro faticano molto in attacco. Coach Vignati decide di optare per un quintetto di partenza un po’ meno fisico ma atleticamente più rapido per aggredire ogni pallone ed il risultato è che, nonostante la squadra patisca parecchio a rimbalzo, arrivano molte palle recuperate. Non c’è un pallone vagante sul quale uno dei nostri ragazzi non tenti di mettere le mani; la panchina avversaria effettua più volte rotazioni dei giocatori per tenere a sua volta alto il ritmo e chiede minuti di sospensione per riordinare idee e la disposizione in campo, ma con una serie di ripartenze ed una bomba da tre Cairo punti piazza un parziale nel terzo quarto di 20-8 che stordisce l’avversario e porta i padroni di casa sul +9.

L’ultimo quarto è tutto da giocare perchè Sanremo, da capolista, ovviamente non ci sta a lasciare i due punti in classifica sul parquet di Cairo e quantomeno per la prima metà dell’ultimo periodo tenta di rientrare in partita. Le due squadre continuano ad equivalersi ed i valbormidesi riescono a controllare abbastanza agevolmente il risultato che a fine partita si fisserà sul +10 a favore dei giallo/blu. Possiamo finalmente dire di aver visto una bella gara tra due squadre che hanno giocato a basket e non si sono risparmiate; tecnicamente si sono viste buone giocate ed alla fine se la gara se la è aggiudicata la squadra che probabilmente ha dimostrato e messo in campo più voglia di vincere. Per il Cairo in realtà il girone di andata si concluderà giovedì sera con il recupero in casa del Loano, per poi ripartire subito il week-end successivo con la prima di ritorno in casa del Ceriale. L’auspicio è che quello di sabato sia un segno di svolta e si prosegua sui binari delle cose buone fatte contro il Sanremo, visto che proprio contro i primi del girone abbiamo dimostrato che le qualità ci sono e non bisogna aver paura di sfruttarle. Per il momento godiamoci questo bel risultato e prepariamoci ad affrontare una settimana impegnativa con due incontri a pochi giorni di distanta l’uno dall’altro.

Basket Cairo – Sea Basket Sanremo 61–51 (19-20, 10-12, 20-8, 12-11)
Tabellini: Bottura 15, Arrighini 5, Rebasti 22, Siboldi 6, Zitta, Perfumo 2, Ogici 5, Marenco 6, Martini ne, Facelli ne.

Under 16 femminile battuta per un solo punto

Nella serata di lunedì scorso le ragazze di Trotta e Brioschi hanno affrontato la forte compagine di Loano che tra le sue file annovera la forte giocatrice Zappatore Valeria inserita nell’elite ligure delle atlete nate nel 2000. La gara sembrava chiusa già in anticipo in quanto il pronostico era decisamente sfavorevole e lo scarso carattere denunciato nelle ultime gare dalle atlete cairesi no lasciava certo ben sperare. Ma i pronostici sono fatti per essere confutati.

Le ragazze di Cairo partono subito con un buon cipiglio e chiudono le maglie difensive con ottimi risultati andando in contropiede e realizzando qualche buon canestro anche da sotto con Brusco. Inaspettatamente le Loanesi non reagiscono e va a referto la sola Zappatore e il primo quarto si chiude con un buon vantaggio di 9 punti 21 a 12. I 21 punti realizzati in un quarto per le cairesi stupiscono un po’, di solito se ne realizzano molti meno, ma questo è dovuto al buon gioco sviluppato dalle ragazze cairesi che sembrano molto concentrate e convinte di quello che stanno facendo. Secondo quarto non cambia gran che gli equilibri anche se entrambe le squadre aumentano la prestazione difensiva che fa diminuire le percentuali realizzative. Il Cairo comunque risponde colpo su colpo ai tentativi di rimonta delle rivierasche. Il primo tempo si termina sul 28 a 20 per la squadra di casa.

Nell’intervallo il coach Trotta riesce a mantenere concentrate le atlete Valbormidesi che rientrano in campo con lo stesso approccio di inizio gara, attente in difesa e precise in attacco. In attacco Irgher sfrutta la sua velocità battendo sistematicamente in back-door l’avversaria diretta e viene servita costantemente dalle compagne. Il parziale di 12 a 9 è molto favorevole però il quarto non è ancora finito e le Loanesi riescono ad infilare nell’ultimo minuto 2 bombe da tre (una anche un po’ casuale al tabellone) vincendo il parziale del terzo quarto 12 a 15 e riavvicinandosi fino al meno 5 (40 a 35). Rimane l’ultimo tempo, le Loanesi traggono forza dal finale di terzo quarto e riescono a sorpassare la squadra di casa che subisce un po’ nella prima metà del quarto. La paura è che, visti i problemi di carattere le ragazze di Cairo tirino i remi in barca e lascino strada facile alle avversarie. Coach Trotta chiama due time-out quasi consecutivi e finalmente le Cairesi reagiscono. Lo svantaggio è arrivato fino ai 5 punti ma la difesa diventa insuperabile negli ultimi 2 minuti Loano non riesce più a segnare e Irgher va in contropiede e realizza 4 punti portando il Cairo a meno uno. Mancano una manciata di secondi e abbiamo in mano la palla dl sorpasso si cerca un tiro da 2 che sarebbe sufficiente, errore rimbalzo in attacco della piccola Fiumene che ha un discreto tiro ma purtroppo la palla gira sul cerchio ed esce. Niente da fare la gara si chiude sul 50 a 51 per Loano, che tutto sommato vince meritatamente con 35 punti di Zappatore.

Per il Cairo però la gara è come una vittoria, la squadra ha dimostrato soprattutto carattere e convinzione nelle scelte, qualità molto rara nelle giovanili e non una caratteristica propria di questa squadra. Merito anche di non aver mollato quando si è stati in svantaggio e essere comunque state protagoniste in campo di una bella gara. Il coach Trotta alla fine ha dichiarato: “Vorrei che le ragazze memorizzassero la sensazione che provano ora, quella di aver dimostrato a tutti di essere una squadra che combatte fino all’ultimo e ha dato tutto e anche in una sconfitta esce dal campo a testa alta e con il sorriso perché si è giocato a basket e ci si è divertiti”.

Tabellino: Botta, Cosoleto 2, Fiumene, Brero Giorgia 7, Brusco 7, Irgher 25, Brero Giulia, Germano 4, Bulgaru, Horma 5.
Parziali: 21-12; 7-8; 12-15; 10-16.

La Basky League

Domenica al palazzetto di Cairo si è svolta la prima giornata del trofeo Basky League; durante tutto il pomeriggio si sono affrontati i sei centri minibasket partecipanti, in tante mini partite che hanno avuto come protagonisti tutti i bambini dei centri CMB Valbormida ai quali si sono aggiunti anche gli amici del Celle. Nel corso degli incontri i nostri giovanissimi atleti hanno potuto confrontarsi tra di loro, incitati dai numerosi genitori intervenuti a questa prima giornata che ha dato il via al Trofeo Basky League. Per quasi la totalità di loro è stata la prima esperienza in assoluto con una serie di partite che, seppur minima, prevedeva un piccolo inizio di competizione ed in futuro pensiamo possa essere utile ad integrare maggiormente i vari gruppi che rappresentano di fatto il futuro, non troppo lontano, della nostra società sportiva.

Siamo soddisfatti di questo avvio che, non nego, ho vissuto con una certa apprensione in attesa di capire se e quanto sarebbe stato approvato ed apprezzato dai partecipanti. Il numero dei bambini che sono intervenuti a questo primo appuntamento, dove tutti i centri erano coinvolti, è stato sicuramente di buon auspicio per il proseguio della manifestazione ed il calore con cui dagli spalti venivano incoraggiati ci fa ritenere che gli sforzi profusi dallo staff e dagli istruttori dei vari centri siano stati ripagati dall’entusiamo e dall’impegno che abbiamo visto oggi sul parquet del palazzetto di Cairo. Un ringraziamento è però doveroso farlo ai genitori, perché senza il loro impegno e disponibilità non sarebbe stata possibile la riuscita di questa giornata e per correttezza non voglio neanche scordare la disponibilità di alcuni atleti delle giovanili che hanno voluto aiutarci facendo gli arbitri. Come tutte le competizioni che si rispettino gli incontri hanno avuto un risultato che è la sommatoria dei punti conquistati in ogni mini partita secondo il regolamento minibasket e che daranno vita alla classifica del trofeo.

Risultati della prima giornata
Cairo – Cengio 8-17
Altare – Carcare 10-14
Cairo – Altare 10-14
Millesimo – Celle 9-15
Cengio – Millesimo 9-7
Carcare – Celle 4-12

Classifica dopo la prima giornata:
1° Cengio 6
1° Celle 6
2° Altare 4
2° Carcare 4
3° Cairo 2
3° Millesimo 2

Prossimo appuntamento della Basky League domenica 7 febbraio con l’incontro tra Cairo e Carcare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.