IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antenna di Villa Paolina, polemica con Striscia. E il Comitato denuncia: “Hanno ripreso i lavori” fotogallery video

"Misurazioni fatte con l'antenna al minimo della potenza. E ora, nonostante il no del Comune, l'impianto sarà raddoppiato?"

Pietra L. L’esperto in polemica con Striscia la Notizia e con il servizio mandato in onda il servizio su: “Antenna di telefonia su Villa Paolina di Pietra Ligure”, nella quale alcuni tecnici hanno misurato il campo elettromagnetico (CEM) generato dall’impianto.

Per Prof. Ing. Giancarlo Spadanuda, Ordinario di Telefonia, Elettronica, Misure Elettriche ed Elettroniche nonché già docente di “Strumenti e Metodologia di Misura delle emissioni elettromagnetiche”, le affermazioni dei tecnici non sono per niente condivisibili e ha mandato copia al Comitato No Antenna Villa Paolina della lettera inviata a Striscia la Notizia per contestare i contenuti del servizio.

“La legge italiana sui limiti CEM è simile ad altre Nazioni e non è vero che è la più restrittiva. E’ stato affermato che la presenza di più antenne di telefonia mobile è una “evoluzione positiva”, in realtà con più antenne si sono maggiore è il campo elettromagnetico perché i singoli contributi si sommano vettorialmente…E non è proprio un bene”.

“Se poi il campo elettrico è inferiore al valore di legge (come nel caso in questione), si ricorda quanto precisato dal gip del Tribunale di Paola che ‘è sufficiente l’effettiva idoneità dell’antenna a recare danno alla salute, a prescindere dal superamento o meno dei limiti”, a seguito di mia consulenza tecnico-scientifica per conto dei ricorrenti e contro il gestore di telefonia” aggiunge il Prof. Spadanuda.

Ma la polemica sull’installazione della nuova antenna sembra avere un nuovo capitolo dopo la bocciatura in commissione consiliare su un possibile “raddoppio” dell’impianto, con una nuova antenna di sei metri anziché gli attuali tre. In barba alle volontà espresse dall’amministrazione comunale il gestore di telefonia ha ripreso i lavori ed ha iniziato il posizionamento di una antenna provvisoria, in attesa di quella a doppia potenza.

“Abbiamo contattato il Comune, parlato con ufficio tecnico e con il sindaco che ora approfondirà la questione
Ricordo a tutti che la commissione edilizia aveva dato parere negativo alla nuova installazione. Ci è stato detto che in modalità provvisoria possono issarla ma ci pare un’assurdità. Faremo quanto tutto in nostro potere per impedirlo” affermano dal Comitato, che prosegue la sua battaglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.