IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Perrone (FI): “Il Comune invii il gonfalone della città al Family day di Roma”

Albenga. “Sindaco Cangiano, le chiedo un piacere. Il Comune di Albenga, con atto di giunta, invii il gonfalone della nostra città al Family day, organizzato sabato 30, a Roma, dal comitato “Difendiamo i nostri figli” e faccia appendere, lo stesso giorno, dalle finestre di Palazzo Civico, in Piazza San Michele, uno striscione con la scritta “Family day” che il gruppo Forza Italia vorrebbe donare all’amministrazione comunale. Se ci mettiamo a stravolgere la natura, la natura è più forte e la famiglia è quella formata da mamma, papà e figli. Non vi sono modelli alternativi, impariamo a chiamare le cose con il loro nome”. Lo dichiara Ginetta Perrone, consigliere comunale del gruppo Forza Italia Albenga, già presidente del Centro Aiuto alla Vita ingauno.

Prosegue la nota: “Ringraziamo il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, per aver il coraggio di portare il gonfalone della Regione Liguria al Family Day. La famiglia non dovrebbe avere colori e noi vogliamo sperare che, proprio per questa ragione, anche il Sindaco Cangiano non si lasci piegare dalle posizioni di partito. Il ‘Family Day’ ha anche l’appoggio del Papa e per il cardinale ligure, Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, “è un’iniziativa dei laici, con la loro responsabilità, come il Concilio Vaticano II ricorda. L’obiettivo della manifestazione è decisamente buono perché la famiglia è il fondamento della società”.

“Ci auguriamo che, insieme a noi di Forza Italia, al Circo massimo, sabato prossimo, ci siano anche loro in prima fila, il nostro Sindaco Cangiano e il suo cugino Onorevole Franco Vazio del Partito democratico, da sempre noti e conosciuti per le radici cattoliche di appartenenza” conclude la consigliera comunale Ginetta Perrone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gpiccone

    io spero che il comune lasci libertà di scelta o se no invia anche al gayprade. SIAMO ITALIANI e democratici bisogna rispettare tutti.