IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pattuglione dei carabinieri ad Albenga: cento persone controllate, due espulsioni e due denunce fotogallery

Ad effettuare i controlli sette pattuglie, un elicottero e due unità cinofile. Predisposto anche un posto di blocco e controlli in borghese

Albenga. Più di cento persone controllate, due espulsioni e due denunce. E’ questo il bilancio della serie di controlli messa in atto ieri sera sul territorio della città delle torri da parte della compagnia dei carabinieri di Albenga.

carabinieri albenga

Il servizio, iniziato intorno alle 20 e andato avanti fino alle due del mattino successivo, ha visto impegnate sette pattuglie di militari coadiuvati da due unità cinofile del nucleo di Villanova e un elicottero del 15^ nucleo dei carabinieri.

Nel mirino soprattutto la zona di viale Pontelungo, piazza del Popolo e il lungocenta. I controlli avevano l’obiettivo di prevenire i reati, garantire la presenza delle forze dell’ordine sul territorio e fornire una maggior sensazione di sicurezza alla popolazione.

Nel corso della serata sono state identificate e controllate 105 persone e diversi esercizi commerciali. Tra le persone identificate ci sono stati alcuni stranieri che bivaccavano nei pressi ed all’interno di alcuni esercizi (tipo kebab) e luoghi di aggregazione in via Pontelungo. Due di loro, non in regola con la normativa sull’immigrazione, sono stati segnalati e saranno espulsi dal territorio nazionale.

I controlli hanno permesso di interrompere e denunciare per “interruzione di pubblico servizio e impedimento illecito di comunicazioni telefoniche” un marocchino che dall’interno di un kebab di via Pontelungo ostacolava le comunicazioni Gsm e radio grazie ad un “jammer”, un disturbatore di frequenze.

Le due unità cinofile (il cane Flasi, specializzato nella ricerca di armi ed esplosivi, e il cane Connie, usato per scovare sostanze stupefacenti) sono state utilizzate in ogni esercizio pubblico controllato ed in alcuni giardini pubblici. Durante le operazioni di “bonifica” Connie ha rinvenuto diversi grammi di sostanza stupefacente tipo hashish, già pronta per i vari acquirenti.

Oltre a dare supporto visivo dall’alto al dispositivo operante a terra, l’elicottero ha illuminato a giorno con potenti fasci di luce le abitazioni delle frazioni più isolate consentendo un efficace effetto deterrente per i malintenzionati.

I controlli sono andati avanti fino a notte fonda ed hanno interessato anche il tratto cerialese della via Aurelia. Il posto di blocco rinforzato su entrambi i sensi di marcia ha consentito di monitorare l’intero traffico veicolare e perquisire i mezzi ritenuti sospetti. In uno di questi controlli Flash ha fiutato un tirapugni nascosto sotto un tappetino dell’abitacolo di un’auto di un albenganese che è stato denunciato per “porto di oggetti atti ad offendere”.

Questi servizi preventivi si inquadrano nel contesto di un mirato controllo del territorio organizzato capillarmente e saranno ripetuti nell’ambito dell’intera competenza della compagnia di Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Finalmente si agisce.
    Complimenti alle forze dell’ordine ma bisogna aumentare le espulsioni.
    Di feccia nel ns. paese c’è ne abbastanza della nostra.