IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al “Calasanzio” di Carcare torna la notte “bianca” del Liceo

Il tema di quest'anno propone un "viaggio nell'aldilà": nell'istituto carcarese saranno allestite diverse aule tematiche

Carcare. Venerdì 15 gennaio, a partire dalle 20, si rinnova l’appuntamento con la Notte del Liceo che anche quest’anno vede l’adesione del Liceo Calasanzio di Carcare. L’iniziativa, avviata per la prima volta lo scorso anno, è nazionale e vede coinvolti ben 214 licei sparsi per l’intera penisola italiana.

Così anche il Calasanzio darà il suo contributo a quello che vuole essere un modo per promuovere la cultura classica in un mondo che tende a perderne di vista la sostanziale e insuperabile importanza.

Lo storico istituto carcarese ha pensato di intrattenere tutti coloro che decideranno di prendere parte all’iniziativa con un avventuroso viaggio nell’aldilà. La misteriosa discesa agli Inferi sarà caratterizzata da aule tematiche che proporranno interpretazioni teatrali legate ai riti funerari egizi, vichinghi e romani e ai culti preistorici e liguri. Poi ovviamente nella rappresentazione del mondo ultraterreno non mancherà la presenza di Dante e dei suoi tre regni dell’oltretomba. Ad accompagnare i visitatori guide d’eccezione, quali ad esempio Caronte.

A fine serata, intorno alle 23, ci sarà il momento conclusivo del percorso nell’Aula Magna della scuola con la rappresentazione di un brano tratto dall’VIII libro dell’Iliade, che presenta l’accampamento dei soldati greci sotto le mura di Troia, illuminato dalle stelle, momento questo stabilito a livello nazionale. Il tutto condito da un coinvolgente accompagnamento musicale dal vivo.

Protagonisti dell’intero evento saranno gli stessi studenti del Classico, una novantina di ragazzi, tutti presenti per sostenere il valore e l’attualità di una scuola che, oltre ad essere veicolo di conoscenza e saperi, fornisce gli strumenti critici essenziali per affrontare con successo una realtà in continua evoluzione.

E proprio per ribadire questi concetti il 12 gennaio ad Acireale dove ha sede il liceo Gulli e Pennisi, primo promotore dell’iniziativa, avrà luogo un convegno nazionale a cui parteciperanno, oltre a insegnanti e studenti, anche rappresentanti delle istituzioni e del MIUR.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.