IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“A Savona un treno carico di carri armati”: il convoglio esiste, ma è sull’Adriatico

L'immagine scattata ieri a Fabriano. Il passaggio a Savona era comunque plausibile, con meta Porto Vado e da lì la Sardegna

Agg. ore 22.20: Chiarito il “mistero” sull’ipotetico treno carico di carri armati che secondo una segnalazione sarebbe transitato nel tardo pomeriggio di oggi nella stazione di Savona, del quale però Trenitalia non aveva notizia. Il convoglio è effettivamente esistito, ma non è transitato da Savona, bensì sulla linea adriatica. A “tradire” la foto, come fatto notare da diversi lettori che frequentano abitualmente la stazione savonese, la forma dei pilastri che sostengono le pensiline: a Savona sono di forma diversa, rastremati in basso e di sezione maggiore verso l’alto. L’immagine in questione, invece, è stata scattata ieri sera nella stazione di Fabriano e da lì postata sui social network.

Va anche detto che la segnalazione era in qualche modo plausibile. Il trasporto di ieri infatti era noto (è stato avvistato e segnalato in molte stazioni italiane) e la destinazione era Capo Teulada, in Sardegna, dove si trova un poligono militare adatto a quei carri: e uno degli imbarchi possibili per raggiungerla è proprio quello di Porto Vado, che quindi era una possibile meta per quel convoglio (la cui esistenza, come detto, era nota e segnalata da ore).

Agg. ore 19.50: Quello del treno carico di mezzi blindati, forse carri armati, sta diventando un caso. La fotografia è stata inviata da un lettore di IVG.it che giura di averlo ritratto nel tardo pomeriggio di oggi mentre transitava alla stazione di Mongrifone a Savona. A Trenitalia però non risulta alcun carico di questo tipo in transito sulle nostre linee nella giornata di oggi: e quel convoglio si trasforma in un mistero.

Difficile, infatti, che un carico di questo tipo passi inosservato. Difficile, soprattutto, che possa circolare senza le opportune autorizzazioni e precauzioni. Il problema è che tutte le verifiche presso la centrale operativa di Trenitalia hanno dato esito negativo: per loro quel treno non era previsto e non è mai transitato. Non è mai esistito. L’autore della fotografia, invece, giura di averla scattata oggi, e che anche altre persone avrebbero assistito a quel passaggio. Una bufala, dunque, o un giallo in piena regola?

Savona. Vederne uno a distanza così ravvicinata è raro. Vederne uno a bordo di un treno forse anche di più. Ma vederne uno transitare attraverso una stazione ferroviaria in un momento come quello che stiamo vivendo in questi giorni è anche preoccupante.

Questo pomeriggio alcuni pesanti mezzi blindati, che all’apparenza avevano tutto l’aspetto di carri armati, hanno attraversato la stazione ferroviaria di Savona a bordo di un convoglio lasciando a bocca aperta i passeggeri sui marciapiede in attesa del loro treno.

Quello di Savona è da sempre uno scalo di importanza strategica dal punto di vista dello smistamento delle merci verso la Liguria e anche e soprattutto verso il nord Italia, perciò i suoi frequentatori sono abituati a vedere sfilare treni con a bordo ogni genere di materiale.

Tuttavia, vedere passare un “carico” del genere, per di più in un momento in cui le notizie attentati e di azioni di guerra più o meno ampie riempiono le pagine di cronaca, lascia tutt’altro che tranquilli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da silvia_lenzini

    è stato avvistato anche sull’adriatica, quindi non credo sia una bufala