IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Val Bormida ed entroterra savonese si uniscono per la gestione pubblica dell’acqua

Riunione di 17 sindaci a Murialdo: sottoscritto documento comune per la creazione di una società pubblica

Val Bormida. Documento comune da parte di 17 sindaci della Val Bormida per una gestione pubblica del servizio idrico, con la costituzione di una società ad hoc valbormidese in grado di occuparsi completamente di acquedotto, fognature e depurazione. Ieri sera la riunione a Murialdo.

Così gli amministratori: “Premesso che 23 comuni dell’entroterra savonese si sono espressi in maniera univoca a favore della gestione pubblica del servizio idrico integrato, i sottoscritti sindaci di Bardineto, Bormida, Calizzano, Cosseria, Giusvalla, Mallare, Massimino, Millesimo, Mioglia, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Roccavignale, Sassello, Urbe, riconoscendo l’impegno economico dei Comuni di Altare, Dego, Cairo e Carcare in questi anni, ritengono indispensabile una gestione pubblica, democratica e collegiale dell’acqua” si legge nel documento congiunto sottoscritto dai sindaci.

“Per far questo è necessario condividere alcuni principi statutari: la società pubblica affidataria dovrà occuparsi esclusivamente del servizio idrico integrato; essendo l’acqua un bene pubblico la rappresentanza e diritti dei soci dovranno essere proporzionali alle utenze equivalenti e non al capitale sociale”.

“Le scelte strategiche (modifiche statutarie, operazioni finanziarie rilevanti, ampliamento e/o modifica dell’oggetto sociale, investimenti straordinari e immobiliari) della società pubblica dovranno essere approvate dalla maggioranza qualificata dei tre quarti dell’assemblea dei soci; eventuali utili non dovranno essere distribuiti ai soci, ma reinvestiti nel miglioramento degli impianti; le risorse umane e tecniche di ogni singolo Comune dovranno essere valorizzate in accordo e in equilibrio con le amministrazioni comunali” concludono i sindaci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.