IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Uil, il segretario di Savona e Imperia Giuseppe Giangrande si è dimesso

Deteneva l'incarico da quasi quattro anni

Più informazioni su

Savona. Giuseppe Giangrande saluta la Uil di Ponente. Sì è svolto questa mattina il consiglio direttivo della sezione di Savona e Imperia della sigla sindacale. Durante la seduta il segretario generale si è dimesso dal suo incarico, che deteneva da quasi quattro anni.

Le dimissioni di Giangrande sono da attribuire al processo di regionalizzazione del sindacato, con una sola segreteria regionale e presidi nelle realtà provinciale, con Savona che avrà comunque un suo coordinatore, ma non una struttura di segreteria organizzata. “Dopo l’unione tra Imperia e Savona la regionalizzazione rappresenta un salto di qualità importante e necessario per il sindacato, con una struttura più snella ma che sarà al tempo stesso efficiente e vicina alle esigenze dei lavoratori”, affermava qualche giorno fa lo stesso Giangrande.

In vista della regionalizzazione della Uil di Genova e della Liguria, la segreteria regionale avvierà un periodo di gestione straordinaria fino al compimento del percorso organizzativo. “La Uil di Genova e della Liguria – scrive il sindacato in una nota – ringrazia Giuseppe Giangrande per l’impegno profuso al servizio dei lavoratori e dei cittadini del ponente ligure”.

Dal canto suo, l’ormai ex segretario Uil traccia un bilancio del suo mandato: “Direi che sono soddisfatto, siamo riusciti ad integrare Imperia e Savona con una gestione unitaria del ponente ligure che sta dando buoni risultati, con la regionalizzazione in atto che potrà dare ancora un ulteriore miglioramento. Il mio bilancio da segretario non può che essere positivo, abbiamo aumentati gli iscritti e migliorato tutti i servizi, in anni non certo semplici per il tessuto economico savonese”.

“Resterò sempre vicino alla Uil come iscritto e non solo. Se avranno bisogno ci sarò. Ora la priorità è lavorare e completare questo importante progetto di riorganizzazione del nostro sindacato, che ha visto già accorpamenti e unificazioni di uffici e servizi, e che si concluderà con una sola Uil regionale” conclude Giangrande.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.