IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tagli a Prefetture e forze dell’ordine, l’allarme del sindaco di Borghetto: “Territorio senza tutele”

Borghetto S. Spirito. “In questo periodo di negativa congiuntura economico-finanziaria, il territorio della Provincia di Savona sta subendo la progressiva chiusura di importanti Enti periferici dello Stato, come la Prefettura, la Provincia, la Questura e la Camera di Commercio. Tutto questo, se da un lato potrebbe essere comprensibile ma non legittimato dal punto di vista del contenimento della spesa, creerà disorganizzazione e incertezza con significative ricadute sulle attività di gestione e di controllo del territorio e, conseguentemente, sulla collettività e sulla sicurezza pubblica”. Preoccupazione da parte del sindaco di Borghetto Santo Spirito Giovanni Gandolfo sui tagli decisi dal governo e che colpiscono direttamente il territorio savonese.

“Le amministrazioni locali vivono già le drastiche limitazioni ai bilanci comunali ed i blocchi alle assunzioni di personale, segnatamente della Polizia Municipale. Perse la Polizia Postale, la Polmare, la Polstrada di Finale Ligure e la Polizia Provinciale, oltre che un progressivo smantellamento del sistema “sicurezza”, non solo locale, è indubbia la preoccupazione del futuro che potrà avere l’attività di controllo e di prevenzione specie in un’epoca di eccezionali flussi migratori, aumento di furti ed aggressioni” aggiunge il primo cittadino di Borghetto.

“Esprimiamo vibrata preoccupazione ed auspica che si cerchino le soluzioni per garantire il presidio del territorio, ben diverso dalla chiusura della Prefettura, della Questura di Savona, della riduzione degli organici e della privazione dei mezzi e strumenti motivato dalla mancanza di fondi economici. Si auspica soprattutto un mantenimento effettivo delle Forze di Polizia ed una presenza capillare degli uffici a seconda delle peculiarità dei territori”.

“Questa amministrazione comunale si schiera fin da subito, senza se e senza ma, contro ogni progetto irrazionale e non funzionale che non sia unitario e che non sia atto a garantire la sicurezza dei territori, dei cittadini e dei nostri figli, ossia del futuro dell’intera Nazione” conclude Gandolfo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.