IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, il Vado non inverte la rotta: anche l’Argentina espugna il “Chittolina” risultati fotogallery

Settima sconfitta in nove giornate di campionato

Vado Ligure. Il Vado non riesce a rialzarsi. I rossoblù, sul campo di casa, si sono arresi all’Argentina. Dopo un primo tempo a reti inviolate, nella seconda frazione i rossoblù sono franati, incassando la settima sconfitta in nove giornate di campionato. E si tratta del quarto ko su cinque incontri giocati al “Chittolina”.

Il Vado, privo di Puddu, recupera Di Leo, che ha scontato la squalifica. Mister Tabbiani schiera Lucia, Tolaini, Rolando, Sancinito, Capello, Di Leo, Caorsi, Cafferata, Lazzaro, Chiarabini, Job. Riserve sono Tufano, Raso, Albamonte, Siciliano, Figone, Rusca, Vianello, Vassallo, Scotto.

Gli ospiti, allenati da Ascoli, giocano con Manis, Garattoni, Leo, Colantonio, Tos, Noto, Moroni, Marin, Lo Bosco, Bettini, Ceccarelli. In panchina siedono Forzati, Corio, Muratore, Canu, Mannoni, Donaggio, Cardia, Leggio, Celotto.

Arbitra Capezzi di Valdarno, coadiuvato da Berti (Prato) e Saviano (Valdarno).

I rossoblù arrivano da tre sconfitte di fila; gli armesi da due successi consucutivi. Gli stati d’animo, quindi, sono comprensibilmente differenti.

Al 2° Leo effettua un cross pericoloso che scorre nell’area vadese senza che nessun compagno riesca a raccoglierlo. Sono gli ospiti ad essere più propositivi, ma i vadesi non sono per nulla rinunciatari e provano anch’essi a spingersi in avanti.

Il primo ammonito dell’incontro è Moroni per un fallo da dietro ai danni di Chiarabini. Stessa sorte, poco dopo, tocca a Tolaini. Al 18° Manis esce per anticipare Chiarabini ben appostato, servito da Lazzaro.

Al 27° Argentina pericolosa: Lo Bosco si libera in area, è bravo Lucia a chiudergli lo specchio della porta uscendo con tempismo. Sul cambio di fronte ci prova Sancinito dai venti metri ma la mira è pessima.

Il risultato si sblocca al 3° della ripresa: Lo Bosco porta in vantaggio l’Argentina con uno splendido tiro a girare su assist di Bettini, dando la svolta al match. Il Vado accusa il colpo e paga dazio, subendo le iniziative della formazione ospite, composta da giocatori di valore ed indirizzata ad un campionato nella metà alta della graduatoria.

Al quarto d’ora della ripresa Tabbiani manda in campo Albamonte e Siciliano al posto di Capello e Job.

Al 18° punizione per l’Argentina: Ceccarelli riprende la corta respinta di Lucia e insacca il pallone del 2 a 0.

Sotto la pioggia i vadesi non riescono ad abbozzare una reazione. Anzi, al 28° Bettini fa tris: traversone dalla sinistra, Lucia esce in presa alta ma non trattiene e il numero 10 ospite a porta sguarnita insacca.

Nel Vado esce Chiarabini, entra Vassallo. Al 31° prima sostituzione tra gli ospiti: Moroni lascia il posto a Leggio. Al 33° sugli sviluppi di un corner si accende una mischia in area vadese, ma i rossoblù non riescono a concludere a rete. Poco dopo i locali rischiano ancora, ma Lo Bosco, lanciato a rete, viene fermato per fuorigioco.

I vadesi insistono alla ricerca del gol della bandiera: al 39° perfetto cross di Tolaini e in area, a pochi passi dalla porta, Vassallo calcia sopra la traversa. Tra gli ospiti al 40° entra Mannoni per Ceccarelli; poco dopo esce Bettini ed entra Cardia. Quest’ultimo, pochi secondi dopo, viene ammonito.

Domenica 25 ottobre i rossoblù saranno ospiti del RapalloBogliasco, un’altra formazione che sta attraversando un difficoltoso avvio di stagione e si trova a pari punti con i vadesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.