IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scavi san Calocero e Nave Romana, gestione al Comune: “Promuovere le nostre bellezze archeologiche” foto

Albenga. Giornata conclusiva per gli studi sugli Scavi di San Calocero ad Albenga, con un incontro presso la sala conferenze del Seminario diocesano. Il vice sindaco Riccardo Tomatis ha posto l’attenzione di come le recenti scoperte archeologiche ad Albenga (citando il caso del ritrovamento della “strega bambina” diventato un caso di interesse mediatico anche internazionale), ci fanno comprendere che non è sufficiente avere siti archeologici di rara bellezza, ma occorre farli conoscere e promuoverli”.

E per questo è in dirittura d’arriva una convenzione con la Sovrintendenza per il passaggio gestionale degli scavi al Comune di Albenga, che siglerà un accordo anche per la Nave Romana all’isola della Gallinara, “altro patrimonio dei nostri mari”. E per la giornata di giovedì 15, alle ore 14:30, è prevista la firma ufficiale della convenzione tra l’amministrazione comunale e la stessa Sovrintendenza.

“Importante anche l’iniziativa che ha visto il coinvolgimento delle scuole. Ben 12 classi e 250 ragazzi portati su uno scavo aperto in sicurezza è non solo una grande possibilità, ma il modo migliore per consentire una conoscenza ravvicinata delle nostre bellezze archeologiche e delle radici della città di Albenga” conclude Tomatis.

Nel corso dei lavori del convegno, il Vescovo Mons. Borghetti e il sindaco Giorgio Cangiano hanno posto l’accento su come “in una società in crisi, anche di valori, bisogna investire energie per fare più cultura. Sinergie tra Diocesi, Comune, Sovrintendenza e Fondazione Oddi sono oggi una realtà importante. Albenga è davvero unica e ogni giorno sorprende con scoperte archeologiche incredibili che bisogna saper valorizzare e promuovere al meglio nell’interesse della città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.