IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona-Santarcangelo, Riolfo: “Siamo in piedi sia a livello societario che tecnico” risultati

Pagati gli stipendi di luglio e agosto, biancoblù alla ricerca della seconda vittoria in campionato

Savona. L’incombenza del pagamento degli stipendi è stata risolta in maniera positiva. La scadenza di ieri è stata rispettata e i contributi relativi ai mesi di luglio e agosto sono stati regolarmente pagati.

Giancarlo Riolfo Savona Calcio

Segnali positivi, quindi, sul fronte societario, grazie all’impegno del presidente Aldo Dellepiane, dell’amministratore delegato Enrico Santucci e dei soci di minoranza Alessio Albani, Matteo Debenedetti e Fabio Siriani.

Per quanto riguarda il rettangolo di gioco, il Savona domani, alle 14,30, ospiterà il Santarcangelo, con l’intento di cancellare il segno negativo dal proprio punteggio.

La classifica non deve essere un assillo, in questo momento non dobbiamo guardarla – afferma l’allenatore Giancarlo Riolfo nella conferenza stampa della vigilia -. Dobbiamo pensare alla crescita di squadra e del gruppo, di condizione atletica, tecnica e tattica, di mentalità di squadra. La classifica la guarderemo più avanti. Per fare una bella casa ci vogliono delle belle fondamenta, se no rischia di venire giù facilmente“.

Aver iniziato in ritardo il campionato sta portando i biancoblù ad affrontare una serie di impegni ravvicinati. “Ad alto livello i giocatori sono impegnati più volte, tutte le settimane. Certo si parla di numeri, rose e di qualità diverse – spiega Riolfo -. Noi non ci siamo abituati, ma dipende anche dai risultati che ottieni e dalle situazioni contingenti. Fare tutti questi chilometri in pochi giorni e giocare due partite nel fango è una situazione non semplice, però dobbiamo superarla senza ansia, timori e senza paura di farci condizionare dalla classifica e dalle pressioni. La testa la fa da padrone sul fisico per superare i limiti“.

Domani Riolfo dovrà fare a meno di Cabeccia, squalificato, Rossini e Carta. “Abbiamo una rosa molto giovane – ricorda il mister -, puntando su un progetto che vuol far crescere i giovani, che diano sollievo alla società a livello di costi. Si tratta anche di programmazione futura: avere un mix di giocatori in proiezione dell’anno prossimo. Certo, prima dobbiamo salvarci. Credo sia possibile lavorando così e per come abbiamo giocato le prime quattro partite, in un campionato che rispetto allo scorso anno è livellato verso l’alto”.

Il Savona è in piedi sia a livello societario che tecnico – conclude Riolfo -. Alcuni giocatori che abbiamo preso arrivano da inattività o situazioni particolari; è uno scotto che sapevamo di dover pagare”.

Domani arbitrerà Niccolò Pagliardini della sezione di Arezzo, coadiuvato da Marco Scatragli (Arezzo) e Vincenzo Orlando (Empoli).

Nel frattempo si separano le strade del Savona Fbc e di Giuseppe Giovinco. Ieri è stato raggiunto l’accordo per l’interruzione del rapporto di lavoro con l’attaccante, che lascia il biancoblù dopo aver totalizzato 14 presenze (senza segnare) nella passata stagione. Nessuna apparizione, invece, quest’anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.