IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti, Galtieri all’attacco: “Ad Alassio fallimentare la raccolta differenziata”

Alassio. “Fallimento nella raccolta rifiuti ad Alassio”. Così l’esponente della minoranza Angelo Galtieri, del gruppo Insieme X, torna all’attacco dell’amministrazione comunale alassina.

“Il 7 agosto 2013 il neo assessore all’ambiente Vinai annunciava orgoglioso che in due settimane si è raggiunta una raccolta differenziata record ad Alassio pari al 50%, mentre a consuntivo registrava un 44,39%. Nel 2014 la percentuale a consuntivo si chiudeva con un 49% per passare oggi ad uno 44% tendenziale, inferiore di oltre 21 punti rispetto all’obbiettivo previsto del 65% entro il 31 dicembre 2012 (art. 205 D.Lvo 152/06)” sottolinea il consigliere di opposizione.

“La mancata raccolta differenziata provoca danni all’ambiente e all’economia e i costi della discarica vengono scaricati sulle bollette dei cittadini”.

“Sul piano economico il provvedimento che incentiva i Comuni che raggiungono gli obiettivi prefissati circa la riduzione di conferimento in discarica non sarà erogato. Ben poca cosa però rispetto all’aumento di indifferenziata in discarica che comporta una crescita dei costi previsti dall’assestamento di 250.000 euro, oltre i 750.000 euro già a capitolo”.

“Quest’anno dobbiamo registrare anche un maggior canone del costo dell’appalto pari a euro 240.000 oltre il capitolato di 3.000.000 iva esclusa. Per un totale costo servizio di euro 3.906.000 che con 1.000.000 di euro di discarica comporta un esborso globale di euro 4.906.00 pari ad euro 13.441 giornalieri” specifica Galtieri.

“Quindi ricapitolando abbiamo zero crescita di differenziata dopo 27 mesi di amministrazione, compensato un aumento dei costi di circa il 13%. Di conseguenza sulla bolletta 2016 si potrà tranquillamente verificare quanto sia fallimentare il modello raccolta in atto senza entrare nel merito estetico o sul risultato percepito” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ospite di Alassio pagante IMU

    Buongiorno.
    Veramente, anche i cittadini NON contribuiscono, tenere in ordine e a conferire adeguatamete i rifiuti.
    Si vedono cassonetti, stracolmi di cartoni NON disfatti che gli riempiono di VUOTO.
    Cassonetti dell’umido, con borse di plastica come contenitori e altro.
    Cassonetti della differenziata con dentro cartoni e di tutto quello da differenziare.
    Cestini per la strada, per piccoli rifiuti, in cui vengono conferiti internamente e all’esterno, borse di rifiuti indiffernziati, specialmente in estate nei pressi dei Residence.
    Si DEVE controllare e MULTARE chi non conferisce in modo adeguato, magari installando delle telecamere di controllo.
    Purtroppo per gli incivili, servono estremi rimedi.
    Cordialità.