IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presunti maltrattamenti ad un cane a Loano, la proprietaria: “Sta bene, viene nutrito e curato come si deve”

Secondo la proprietaria del cane, le cose non stanno affatto come descritto da Enpa

Loano. “Il mio cane sta bene. Gli do da mangiare regolarmente, ha un riparo e uno spazio tutto suo in un luogo pulito e sgombro di rifiuti”. Smentisce categoricamente le accuse V.S., la 45enne di Loano finita nel mirino dell’Enpa di Savona per presunti maltrattamenti al suo cane.

Oggi la protezione animali savonese ha denunciato un presunto caso di maltrattamenti per “un cane custodito in un recinto di via Amico a Loano, tra sporcizia e rifiuti di ogni genere, senza alcun riparo e con cibo ed acqua fornitigli saltuariamente, al punto che i vicini, impietositi, gli avrebbero gettato crocchette e passato, sotto la rete, piattini d’acqua”.

“Stanchi di questa situazione – aggiungeva Enpa – i vicini hanno quindi segnalato il caso alle guardie zoofile della Protezione Animali savonese che, accertata la veridicità dei fatti, hanno denunciato la proprietaria alla Procura della Repubblica di Savona per maltrattamento di animali. V.S., 45enne, rischia ora l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da mille e 10 mila euro. La donna ha ora portato via la bestiola dal recinto e gli agenti zoofili vigileranno sulle sue condizioni nella nuova sistemazione”.

Secondo la proprietaria dello stesso cane, le cose non stanno affatto come descritto da Enpa: “Il cane sta bene – ribadisce con fermezza – Ho un ristorante, quindi cibo e acqua non mancano mai. Questa estate stava in un recinto che tengo pulito e in ordine. Ora lo tengo in casa insieme a me. Quindi non è vero che non viene nutrito e che sta in mezzo ai rifiuti. Io amo gli animali. E non solo i cani: ogni volta che trovo un gatto randagio lo raccolgo e me ne prendo cura”.

Anche il dettaglio riguardante il coinvolgimento delle forze dell’ordine non corrisponderebbe alla realtà: “Non mi è arrivata alcuna denuncia – prosegue la proprietaria – Anzi, chi ha scattato la foto che mostra il mio (e che tra l’altro non mi pare lo raffiguri in uno stato di salute precario) è entrato nel mio cortile senza autorizzazione”.

Il cane è stato oggetto di una “visita” anche da parte di Sergio Benatti di Aima (Associazione Internazionale Mondo Animali), che ha trovato l’animale in buona salute: “E’ un bel cane di 30 chili e sembra stare molto bene – spiega – La segnalazione forse è scattata perché qualcuno ha visto il cane stazionare nel cortile sul retro del ristorante. Ma era una situazione temporanea: come specificato dalla proprietaria, l’animale vive in casa con lei”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.