IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Potrà riaprire la cava dismessa di calcare e quarzite di Millesimo, arrivato l’ok dalla Regione

La riattivazione della cava è importante perché sulla base di una convenzione tra la società di gestione e il Comune di Millesimo

Millesimo. La Regione Liguria ha autorizzato la riapertura della dismessa cava di calcare e quarzite San Rocco, nel comune di Millesimo. L’attività estrattiva è affidata all’impresa Rocca Mar Srl, con sede a Magliolo. Il progetto presentato dalla società è stato approvato dal settore Attività Estrattive della Regione subordinandolo al rispetto di una serie di prescrizioni.

Tra queste, l’obbligo di prestare una cura particolare sia in corso d’opera sia nella sistemazione ambientale allo scopo di prevenire incendi boschivi e situazioni di pericolo. Stessa attenzione è richiesta anche per quanto riguarda la gestione delle acque superficiali, mantenendo in efficienza la rete drenante di smaltimento delle acque meteoriche la cui realizzazione è prevista in progetto.

La riattivazione della cava è importante perché sulla base di una convenzione tra la società di gestione e il Comune di Millesimo potrà essere realizzato il nuovo ponte ciclopedonale di 78 metri a campata unica sul fiume Bormida, tra via Trento e Trieste e viale Mameli.

Il ponte (nella foto il rendering), che sarà interconnesso con i percorsi ciclistici e pedonali già esistenti, richiede infatti una spesa (stimata e soggetta a ribasso d’asta) in 877 mila euro, di cui 657 mila saranno a carico della stessa società Roccamar che renderà disponibile la somma proprio nell’ambito dell’accordo per la riapertura dell’attività estrattiva della cava dimessa di località San Rocco.

Altri 200 mila euro sono a carico della Regione Liguria attraverso una riprogrammazione di fondi europei mentre 20 mila euro restano a carico del bilancio comunale di Millesimo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.