IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Paita (Pd): “La maggioranza in Regione non vuole ridurre i costi della politica”

Più informazioni su

Liguria. “Dal centrodestra non c’è nessuna volontà di ridurre i costi della politica”. Queste le parole di Raffaella Paita, capo gruppo del Pd in Consiglio regionale, secondo la quale da parte della maggioranza vi è una “evidente volontà di rifiutare a prescindere ogni proposta sulla riduzione dei costi della politica, a cominciare dai nostri stipendi”.

Paita ha sottolineato come in commissione il Pd abbia trovato un muro di gomma, “hanno detto no a tutto e tutti: a noi – che come Gruppo del Partito Democratico abbiamo presentato una proposta per ridurre da subito le indennità dei consiglieri, degli assessori e del presidente della regione per equipararli a quelle del sindaco di Genova – ma anche alle proposte, articolate diversamente ma con le stesse finalità, di Pastorino e dei Cinque Stelle”.

La proposta del Pd, basata sul principio del #Cominciamodanoi, sarà comunque portata in aula in consiglio regionale, ha osservato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alvaro felici

    Che noia Sanguì che noia…non ti stufi mai di te stesso?
    Arvaro
    (IlDivertente)

  2. Scritto da Sergio Sanguineti

    Se i cosiddetti “costi della politica” sono lievitati ai livelli che, ora, dite di voler contestare (tanto per mettere il solito bastone tra ke ruote di chi vi ha spiazzato), non sono lievitati per opera dello Spirito Santo, travisatori compagni! In Liguria, finora, e’ stato il partito comunista (OSSIA VOI!) a farla da padrone, riducendo la Liguria ad un cesso ma garantendovi privilegi, smancerie e governo fondato su spremitura contributiva, ben fregandovi di industrie, commercio, infrastrutture, territorio, turismo, sicurezza, ecc. Alla faccia degli ottusi imbeccati che, finora, vi hanno sostenuto con il voto, lo stesso che ha causato la nascita di ben 3 governi illegittimi, gentili suffragette Paita ed esimia compagna Rambaudi!… Ma di che andate cianciando?