IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mistero ad Albenga, chiude la lavanderia e i clienti restano senza abiti foto

Due cartelli differenti alimentano dubbi tra i clienti; alcuni arrabbiati sono pronti a denunciare l'accaduto

Più informazioni su

Albenga. Succede che un bel giorno la saracinesca si abbassa e la lavanderia “Bolle e Bottoni” in via Dalmazia chiude. Clienti sconcertati e anche piuttosto arrabbiati perchè nel negozio ci sono i loro indumenti che hanno portato per essere lavati e stirati.

Compare un cartello all’ingresso “Chiuso per manutenzione”. C’è un numero di telefono. Ma c’è anche un secondo cartello “Siamo scappati non chiamate più! Grazie di tutto ciao!”. Un giallo si direbbe: la chisura per manutenzione e poi la fuga? Tutto vero o una goliardata messa in atto da qualcuno?

Chi può dirlo. Sta di fatto che qualcuno ha anche provato a chiamare più volte quel numero di telefono e nessuno dall’altra parte abbia risposto. Giacche, pantaloni, gonne, maglioni e magliette. Qualcosa all’interno c’è, ma le saracinesche sono abbassate e i clienti sono inviperiti. Hanno i nervi a fior di pelle. E al di là che la cosa sia uno scherzo o verità pretendono di riavere gli indumenti. Ora si attende che il giallo possa essere chiarito al più presto. Nel frattempo la storia ha già fatto il giro della città.

La titolare è intervenuta per spiegare la vicenda: clicca qui per l’articolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Ma prima di rilasciare delle licenze non è possibile prendere maggiori informazioni su questi ipotetici ” onesti commercianti ? “