IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manca la pressione, rubinetti asciutti a Villanova: “Non ne possiamo più”

Abitanti infuriati: "E’ incredibile che nel 2015 si possa rimanere senz’acqua per due giorni”

Villanova d’Albenga. Un intervento tardivo e non risolutivo. E intanto i rubinetti restano all’asciutto. Sono sul piede di guerra i residenti della frazione villanovese di Coasco e di Marina Verde. A scatenare le proteste degli abitanti i problemi che da tre giorni stanno interessando l’acquedotto (gestito da Sca) che serve la zona.

“Da lunedì pomeriggio – spiegano i residenti – dai nostri rubinetti esce un filo d’acqua. Abbiamo avvertito i tecnici alle 18.30 e sono arrivati dopo 45 minuti. Tralasciando il fatto che intervenire dopo tre quarti d’ora non è accettabile, gli operai ci hanno detto che il problema stava in una pompa andata in blocco a causa del temporale di domenica”.

I tecnici si sono messi al lavoro, ma ad oggi il problema non è ancora stato risolto: “La pressione è ancora molto scarsa – raccontano ancora gli abitanti di Villanova e Marina Verde – In alcuni casi questo ha creato problemi alle caldaie delle abitazioni, che sono andate in blocco e perciò non sono riuscite a scaldare l’acqua. E’ incredibile che nel 2015 si possa rimanere senz’acqua per due giorni a causa di un temporale”.

Secondo quanto riferito dagli abitanti, il problema non è nuovo, ma si ripresenta abbastanza regolarmente: “In otto anni – spiega una residente di Coasco – questa è la decima volta che rimaniamo all’asciutto”.

Interrogato in merito, il sindaco Pietro Balestra si dice pronto a intervenire: “In casi come questi – osserva – invitiamo i cittadini a segnalarci prontamente ogni problema o disservizio. Le persone sono i nostri occhi sul territorio, ogni comunicazione è importante”.

“Circa il problema all’acquedotto – prosegue – è possibile che la parte alta di Marina Verde abbia avuto qualche guasto. Coasco, invece, è servita da un’altra pompa, quindi non dovrebbero esserci stati disagi. In ogni caso, siamo pronti a sollecitare Sca ogni qualvolta sia necessario. Le tariffe del nostro acquedotto sono tra le più basse della Liguria ma questo ovviamente non deve comportare un servizio non all’altezza”.

Alcuni abitanti hanno intenzione di incontrare il sindaco: “Un gruppo di residenti di Coasco ha chiesto di potermi parlare nei prossimi giorni. Sono pronto ad ascoltare ogni richiesta e a intervenire per cercare di risolvere ogni problema che mi verrà sottoposto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.