IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il parcheggio della stazione in mano al Comune entro fine anno video

E' la speranza del sindaco Luigi Pignocca

Loano. Potrebbe passare in gestione al Comune di Loano già a partire da gennaio il parcheggio che si trova alle spalle della stazione ferroviaria. Questa mattina il sindaco Luigi Pignocca ha incontrato i vertici delle Ferrovie per fare il punto della situazione circa il progetto, che è in discussione da febbraio scorso.

“Il vertice – spiega il primo cittadino loanese – è stato utile per potare avanti il discorso già avviato qualche settimana fa e per discutere di altre situazioni riguardanti la zona delle Olivette. Il nostro obiettivo è quello di acquisire il piazzale entro l’inizio del prossimo anno. L’idea è quella di trasformarlo in un parcheggio pubblico, ma valuteremo ogni possibilità”.

L’area è chiusa da metà luglio e attualmente è impossibile sia posteggiare che transitare all’interno del park che corre parallelo al binario di servizio fino quasi al confine con Borghetto.

A febbraio il progetto era stato tra i temi discussi dal sindaco Pignocca e dall’ex assessore regionale ai trasporti Enrico Vesco in occasione di un sopralluogo di quest’ultimo alla stazione di Loano. L’allora amministratore regionale aveva dato la propria disponibilità a fare da intermediario con il ministero e le Ferrovie.

L’obiettivo del primo cittadino loanese è quello di continuare a sfruttare il vasto spazio come area di sosta per i veicoli, ma introdurre anche dei collegamenti che permettano a quanti lasciano il loro veicolo in zona di raggiungere facilmente la passeggiata di ponente. Per ora, infatti, l’unico modo per oltrepassare i binari è attraversare la stazione o compiere un lungo giro passando lungo la via Aurelia fino al tunnel di via Genova o in via Trento e Trieste.

Viaggiatori e pedoni già raggiungono quest’ultima via percorrendo a piedi (e in modo non del tutto regolare) uno stretto camminamento tra i binari e l’area occupata dall’ex magazzino di Ravera. Se il Comune riuscisse ad acquisire l’area, potrebbe realizzare un corridoio più comodo e agile e privo di potenziali pericoli dovuti alla vicinanza con i binari.

C’è poi un’altra questione: la zona, infatti, è spesso frequentata da senza-tetto e clochard, che qui allestiscono dormitori a cielo aperto e piccoli bivacchi: se il Comune di Loano dovesse diventare gestore diretto dello spazio potrebbe organizzare sgomberi e altri interventi di polizia senza bisogno di chiedere prima l’intervento della polfer o autorizzazioni particolari e ciò permetterebbe di migliorare la gestione della sicurezza dell’area.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.