IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La rete wifi gratuita di estende a Savona con nuovi hotspot

Il servizio, integrato nel sistema Liguria Wifi, permette di accedere al servizio regionale e nazionale con un unico sistema di autenticazione

Più informazioni su

Savona. Dopo l’adesione della Città di Savona al progetto “Liguria WiFi” della Regione Liguria per la gestione e diffusione delle reti wireless ad uso pubblico, l’Amministrazione comunale nei giorni scorsi ha attivato ed esteso il servizio gratuito.

Il collegamento alla Rete avviene ora con un unico sistema di autenticazione e controllo, a livello regionale e nazionale, nei sistemi di Free Italia WiFi (grazie al collegamento con il sistema Liguria Wifi, sistema che stanno scegliendo numerosissimi comuni liguri e le principali città capoluogo), mentre la copertura in città viene estesa con l’attivazione di 3 nuovi hot spot: due al Priamar (piazza della Cittadella e piazzale del Maschio) ed uno presso i “Giardini del Chinotto” in Via Verdi, che vanno ad aggiungersi alle zone già precedentemente coperte, piazza Sisto IV, la Biblioteca (con hotspot interno ed hotspot esterno) e la Darsena (con altri due hotspot che garantiscono l’illuminazione di tutta la zona).

Con l’adesione al progetto “Liguria WiFi” vengono quindi integrate e gestite nel sistema anche le attrezzature ad oggi già installate di cui al progetto “Savona WiFi”, mentre non esiste più alcun limite di tempo per la connessione (regolata da un massimale di 300 MB di traffico complessivo al giorno).

“Dopo un necessario periodo di verifica – spiega l’Assessore al CED, Cultura, Eventi e Politiche Giovanili Elisa Di Padova – possiamo ora annunciare con orgoglio che è attivo il servizio Liguria WiFi e che esso comprende 3 nuovi hot spot, in aggiunta alle 3 zone già ‘accese’ fin dal 2012: Piazza Sisto IV, La Darsena (2 hotspot), la Biblioteca. Con l’estensione del servizio sul territorio, facciamo un passo in avanti anche nei confronti dei nostri quartieri, non solo del centro, con una visione policentrica della città”.

“Una maggiore copertura, dunque, che segna un ulteriore passaggio, coprendo altre zone strategiche della nostra città: il piazzale del Maschio e la piazza della Cittadella al Priamar, che rappresenta sicuramente una location turistica e culturale strategica che stiamo valorizzando sempre più con frequenti iniziative che non riguardano esclusivamente la stagione estiva e la zona di Villapiana, presso i ‘Giardini del Chinotto’ di fronte alle scuole di Via Verdi” prosegue Di Padova.

“Avere un unico account per tutti i luoghi che hanno aderito o aderiranno genera senza dubbio vantaggi per tutti i cittadini, i pendolari, gli studenti e i turisti. Inoltre, abbiamo personalizzato sulla nostra città la pagina di accesso al servizio. Si tratta di azioni che rientrano in una visione strategica di una Savona più Smart e che quindi lavora per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda Digitale, contribuendo ad abbattere il digital divide presente ancora oggi nel nostro Paese e favorire la riappropriazione degli spazi pubblici da parte dei cittadini anche attraverso l’accesso e la condivisione delle informazioni” conclude l’assessore Di Padova.

Il servizio è aperto a cittadini, residenti e non, nonché turisti, che siano dotati di un dispositivo di accesso alla rete Wi-Fi (laptop, tablet, smartphone, ecc.) ed è gratuito. Oltre agli hot-spot situati a Savona, l’utente potrà collegarsi con le stesse credenziali a tutti gli hot-spot federati con la rete Liguria Wi-Fi.

Ci si può registrare nei due seguenti modi: direttamente dal proprio dispositivo, cercando la rete “Liguria Wi-Fi” (aperta) o andando sul portale www.regioneliguriawifi.it.

Si può restare collegati senza limiti di tempo, ma con un massimale di 300 MB di traffico complessivo (up+down) al giorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.